Roma-Milan, Gattuso "dribla" domanda su Salvini: "Passiamo all'altra"

 

Al termine della partita tra Roma e Milan, terminata 1-1, un cronista dell'Ansa in conferenza stampa ha chiesto all'allenatore rossonero di commentare una dichiarazione rilasciata dal ministro Matteo Salvini subito dopo il match. Il vicepremier, che prima aveva dichiarato "sono stati due punti persi, ma non commento altrimenti Gattuso si offende", poi ha detto: "Perché Calhanoglu ha giocato per 90 minuti?". La risposta indispettita di Gattuso al giornalista è stata inaspettata: "Andiamo all'altra", ha detto il tecnico, glissando completamente la domanda. 

Ma non è la prima volta che l'allenatore del Milan si ritrova a "commentare le dichiarazioni" del ministro dell'Interno. Lo scorso 25 novembre, infatti, dopo il pareggio fuori casa con la Lazio, il vicepremier Salvini lanciò una frecciatina al tecnico: "Fossi stato in Gattuso avrei fatto qualche cambio, i giocatori erano stanchi, non capisco per quale motivo non abbia cambiato qualcosa nel secondo tempo. Comunque va bene così". La risposta di Gattuso, però, non tardò ad arrivare: “Salvini si lamenta perché non ho fatto cambi? Sentite, io non parlo di politica perché non capisco nulla. A lui dico di pensare alla politica perché con tutti i problemi che abbiamo nel nostro Paese, se il vicepremier parla di calcio significa che siamo messi male”. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento