Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ladro acrobata scala il palazzo fino al 4 piano, poi si 'lancia' dal balcone per fuggire: l'arresto in diretta

In manette un 30enne, cittadino albanese, fermato dalla polizia. Era anche ricercato per un ordine di carcerazione

 

È entrato nell'abitazione scalando il palazzo per oltre 10 metri senza particolari problemi. Poi, una volta scoperto, ha cercato di fuggire facendo il percorso al contrario, ma purtroppo per lui era ormai in trappola. 

Un uomo di 30 anni, un cittadino albanese con precedenti, è stato arrestato venerdì pomeriggio a Milano con l'accusa di furto pluriaggravato. A bloccarlo sono stati gli agenti delle Volanti, che lo hanno sorpreso proprio mentre era intento a svaligiare un appartamento di via Ugo Betti, in zona Bonola. 

L'allarme è scattato alle 14.30, quando un residente del condominio ha telefonato al 112 segnalando di aver visto un uomo che si arrampicava sulla facciata dell'edificio arrivando al terrazzo al quarto piano. Quando i poliziotti sono arrivati davanti alla porta dell'abitazione - di proprietà di una famiglia di italiani, ma in quel momento vuota - hanno notato che effettivamente all'interno c'era qualcuno. Appena si è reso conto di essere stato scoperto, il 30enne non ci ha pensato due volte e dallo stesso terrazzo da cui era entrato si è lanciato verso il balcone della casa al piano inferiore, al cui interno c'era una donna di 41 anni, che si trovava in cucina. 

Il ladro ha poi cercato di scappare dalle scale, ma ad aspettarlo ha trovato gli agenti, che gli avevano ormai chiuso ogni possibile via di fuga. Nelle tasche dello "scalatore" i poliziotti hanno poi trovato monili in oro per un valore di 10mila euro, che aveva rubato proprio dalla camera da letto dell'appartamento al quarto piano. 

Il 30enne è stato ammanettato e portato in Questura, dove gli investigatori hanno poi scoperto che sulla sua testa pendeva un ordine di carcerazione del tribunale di Milano per una pena di 2 anni e mezzo per rapina, false attestazione e possesso di documenti falsi. Così, per il ladro acrobata si sono aperte le porte del carcere. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento