Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Libri di vetro come simbolo di evasione dall'isolamento: a Milano l'opera dell'artista Chiara Dynys

I 116 volumi realizzati con una speciale tecnica sono visibili da tutti i passanti dalla vetrina della galleria Building Box in via Monte di Pietà: "Durante il lockdown sono stati compagni preziosi"

 

Centosedici volumi realizzati in vetro, con uno speciale impianto di illuminazione che li rende visibili h24 dalla vetrina della galleria Building Box, in via Monta di Pietà 23, a Milano. È l'opera dell'artista Chiara Dynys per ricordare i libri, compagni della quarantena di molte persone durante i due mesi di lockdown dovuti al Covid.

"Ci hanno tenuto compagnia in questo periodo di lontananza forzata - spiega l'artista - Ma sono stati anche il mezzo d'evasione da questa realtà incredibile nella quale siamo improvvisamente piombati, fatta di isolamento. In questo senso i libri hanno riempito uno spazio, e ho voluto raffigurare tutto questo in un'opera visibile da tutte le persone che semplicemente passano per la strada: una composizione che, a seconda che la si guardi di giorno o di notte, trasmette calore o pace eterea".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento