Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Milano, minuto di silenzio nel comando dei vigili del fuoco: i pompieri vicini ai loro colleghi di Alessandria

Mezzi e pompieri schierati nel piazzale di via Messina. Un minuto di silenzio, poi le sirene.

 

Mezzi e pompieri schierati nel piazzale di via Messina. Un minuto di silenzio, poi le sirene. Così i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano, nella mattinata di mercoledì 6 novembre, hanno ricordato Antonio Candido, Matteo Gastaldo e Marco Trinches: i vigili del fuoco morti per l'esplosione di un edificio a Quargneto, in provincia di Alessandria, nella notte tra lunedì e martedì 5 novembre.

Vigili del fuoco morti a Quargnento: le indagini

Ancora non del tutto chiara la dinamica dell'esplosione. "Temiamo sia un fatto doloso", ha detto il procuratore capo di Alessandria, Enrico Cieri, aggiungendo che "quanto acquisito finora ci fa pensare a un'esplosione voluta e deliberatamente determinata". Sul posto sarebbero stati infatti trovati anche fili elettrici e inneschi rudimentali. Un elemento che supporta l'ipotesi che dietro l'esplosione ci possa essere un gesto doloso: si indaga per fare chiarezza sull'accaduto. La procura ha aperto un fascicolo per omicidio plurimo e crollo doloso, gli inquirenti sembrano comunque escludere la "matrice terroristico-eversiva".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento