Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Calci, pugni e coltellate: ragazzino massacrato a Milano per uno 'sgarro' alla gang Ms13. Video

 

Avevano letteralmente massacrato un ragazzino ancora minorenne soltanto per un banale diverbio in una discoteca. Un diverbio che per loro era stato un affronto, una sfida alla quale rispondere con furia e violenza. 

Quattro uomini - tutti cittadino sudamericani - sono stati arrestati dalla Squadra Mobile di Milano con le accuse di tentato omicidio ai danni di un minore e rissa aggravata. Il gruppo - stando a quanto accertato dalle indagini - aveva ferito gravemente la vittima nella notte dello scorso 3 giugno all'esterno di una discoteca di via Toffetti, in zona Corvetto. 

Vedi: chi sono i quattro arrestati della Ms13

La banda - secondo gli investigatori - aveva preso a calci, pugni e coltellate il ragazzino per mostrare la propria forza e per pretendere rispetto dopo che all'interno del locale c'era stata una discussione tra un'amica degli arrestati - anche lei parte di una gang - e gli amici del giovanissimo.

I quattro finiti in manette erano tutti membri della "Ms 13", la "Mara Salvatrucha", che è una delle gang di latinos più violente e pericolose.

Nel video le immagini del brutale pestaggio. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento