Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video della rapina in un ristorante di Segrate: i titolari cinesi accoltellano i ladri, loro sparano

 

E' finita malissimo a due rapinatori italiani che domenica sera hanno cercato di rubare l'incasso di un ristorante cinese lungo la Cassanese, a Segrate, Milano (qui tutti i dettagli). I due - entrambi di Segrate e con precedenti penali - sono stati accoltellati dai titolari del locale, un 33enne e un 34enne. Durante le fasi concitate della colluttazione, uno dei rapinatori ha sparato tre colpi di proiettile contro il più giovane, ferendolo al gluteo, al torace e sul viso.

L'intero assalto dei balordi - di 38 e 41 anni - e la reazione dei ristoratori asiatici è rimasta registrata dalle telecamere di video sorveglianza del locale, il Sushi Fuel. Nelle immagini si vedono i rapinatori armati con un revolver e un'arma artigianale fare il blitz nel ristorante. Il più giovane dei titolari corre subito dietro al bancone, afferra un coltello e si lancia contro uno dei due. La sua reazione viene seguita dal socio che cerca di cacciare via l'altro complice. Uno dei malviventi inciampa per cercare di difendersi e nel frattempo spara. Nel frattempo il suo 'collega' torna indietro e si porta via il registratore di cassa.

La loro fuga però dura poco. Sono feriti. I carabinieri della Compagnia di San Donato, guidati da Antonio Ruotolo, riescono a risalire ai due nell'arco della notte tra domenica e lunedì. Il primo viene rintracciato in meno di un'ora. Un passante chiama il 118 per la presenza di un uomo a terra di fronte all'Unes di via Amendola a Segrate. Sembra ubriaco ma in realtà ha una ferita d'arma bianca. La Soreu invia un'ambulanza che lo trasporta in codice giallo alla Clinica Città Studi. In ospedale vanno anche i carabinieri di San Donato Milanese per interrogarlo. E' uno dei balordi: è un italiano di 38 anni.

Poche ore dopo, i militari riescono a rintracciare il suo complice, un altro connazionale di 41 anni. E' stato stanato in via Olgettina, davanti al centro raccolta rifiuti, e poi portato al San Raffaele a causa delle gravi ferite che ha riportato durante la colluttazione. E' stato accoltellato sulla schiena e il fendente gli ha perforato il polmone. Sono stati arrestati per rapina e tentato omicidio e ora sono piantonati in ospedale.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento