Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Milano, rider investito in corso XXII marzo: inchiesta della procura sulla sicurezza nel food delivery

Il fattorino in bicicletta era stato urtato da un'automobile all'incrocio con via Emilia il 18 aprile 2019 riportando una sospetta frattura di tibia e perone

 

La procura di Milano apre formalmente un’inchiesta sulla sicurezza nel mondo del food delivery dopo la diffusione del filmato che ha immortalato l’investimento di un rider di Glovo avvenuto lo scorso 18 aprile all’incrocio tra corso XXII marzo e via Emilia. Il fattorino, trasportato d’urgenza all’ospedale Niguarda, aveva riportato una presunta frattura di tibia e perone, e lamentava dolori all’addome.

L’intervento della procura milanese, che sta indagando per violazione delle norme antinfortunistiche e sfruttamento dei lavoratori, fa seguito alle numerose denunce fatte dai rappresentanti sindacali dei fattorini, che a più riprese hanno puntato il dito contro le condizioni di lavoro imposte ai riders dalle multinazionali delle consegne a domicilio, condizioni che, oltre a mettere a rischio l’incolumità dei rider, lasciano spazio a numerosi episodi di caporalato che coinvolgono soprattutto cittadini extracomunitari privi di documenti.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento