Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Via Rovereto si rifà il trucco: piante, fiori e tavoli da pic-nic per ridurre il traffico

 

Per tre mesi, dal 4 aprile al 7 luglio, via Rovereto sperimenterà un nuovo intervento urbanistico: tavoli da pic-nic, piante, fiori e new jersey con fioriere, coloreranno e arrederanno la zona 'NoLo' del Municipio 2 per permettere alle auto di moderare le velocità e ai pedoni di migliorare lo spazio conviviale. 

Nonostante la pioggia e qualche rallentamento nei lavori, il progetto “TréntaMi IN VERDE” - disegnato dall'architetto urbanista Matteo Donde' - è stato presentato nella mattinata di giovedì dalle associazioni Genitori Antismog, FIAB Milano Ciclobby e dal Comune di Milano. 

Grazie all’intervento dei cittadini e degli attivisti del Nolo Social District – hanno spiegato gli organizzatori -  è stato possibile progettare le modifiche alle strade e riqualificare gli spazi pubblici, liberandoli, inolre, dalle auto in divieto di sosta, con arredi autocostruiti dai residenti. 

L'intervista all'assessore Granelli e al presidente dell'associazione 'Genitori Antismog' |Video

“È un grande traguardo per noi – ha dichiarato Marco Ferrari, presidente dell’associazione Genitori Antismog – dopo il successo della prima edizione nel maggio 2018 a Corvetto, speriamo di poter portare avanti questa iniziativa anche dopo i tre mesi". 

Fra le modifiche sperimentali proposte dall’architetto Donde' c’è la riduzione della sezione della carreggiata al minimo consentito dal codice della strada (5,5 metri), in modo da disincentivare la velocità dei veicoli e consentire il recupero di spazio per il verde. 

"Secondo le linee guida dettate dal Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile stiamo estendendo le Zone 30 in città - ha confermato l’assessore alla Mobilità Marco Granelli - l'impegno dei cittadini è fondamentale per individuare questi luoghi e per crearli com'è accaduto qui. Oggi le Zone 30, superano i 350 mila metri quadri, tutte zone che salvaguardano e privilegiano la mobilità di pedoni e ciclisti".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento