Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Manifestazione 'People', Sala: “Non è sfida a Salvini, dovere proporre nostro modello”

 

"La manifestazione di sabato non è una sfida a Salvini". Così il sindaco Giuseppe Sala, a margine del congresso regionale di Legacoop, parlando del corteo del 2 marzo 'People, prima le persone': "Posso essere accusato di tutto ma non di portare avanti idee diverse da quelle che avevo promesso in campagna elettorale - ha spiegato il sindaco - per cui per me è un altro modo per ricordare quello che voglio che Milano sia".

'People', Sala su Facebook: "Marciamo insieme il 2 marzo per i diritti" | Video


Sul fatto che il capoluogo lombardo riesca a proporre un modello di accoglienza e di diritti diverso, Sala ha aggiunto: "È importante. Lo sento come un dovere, non esiste un modello solo. Il problema è che oggi il nostro modello è così poco di moda, per cui è molto importante che cerchiamo giorno per giorno, al meglio e con fatica di dimostrare che si può fare. I dati dicono che si può: Milano, sembra paradossale, è la città con il 19% di immigrati ma è anche la città che fa il 10% del Pil italiano. Non mi sento di dire che gestire questi flussi migratori non è faticoso, però i milanesi hanno bisogno di sentirsi solidali e sono passati i tempi in cui solo l’idea del successo, della crescita dei consumi e dei soldi era l'unica attrattiva", ha concluso il sindaco.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento