Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Milano, le 61 salme dei morti Covid senza famiglia sepolte al campo 87 del Cimitero Maggiore

Al Musocco i defunti privi di parenti trovano riposo in un'area allestita appositamente per le vittime dell'epidemia di Coronavirus

 

Sessantuno tombe per sessantuno defunti Covid le cui spoglie non sono state reclamate da nessuno. Accade al Cimitero Maggiore di Milano, dove l'amministrazione comunale ha allestito presso il campo 87 un'area dedicata alle vittime senza parenti dell'epidemia di Coronavirus.

"Ci sembrava doveroso dare una sepoltura dignitosa a queste persone - spiega l'assessore ai Servizi civici del Comune di Milano Roberta Cocco - Si tratta di persone che non hanno famiglia, o che addirittura avevano a loro volta i parenti in ospedale per Covid-19. In questi giorni i media hanno parlato di 'fossa comune', ma questo termine è scorretto, perché a ognuno di questi morti abbiamo cercato di dare singolarmente una tomba".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento