Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Bastoni da selfie e giochi, sequestrati 400mila prodotti “cinesi”: erano tutti pericolosi | Video

 

Un maxi sequestro di oltre quattrocentomila prodotti contraffatti e pericolosi, per un valore stimato sul mercato di circa un milione e mezzo di euro, è stato effettuato dalla polizia locale in un magazzino in zona Stephenson a Milano.

Le indagini sono partite da alcuni controlli effettuati degli agenti del nucleo anti abusivismo in un negozio a Chinatown, dove erano esposti prodotti non in regola. Dopo una serie di verifiche, i ghisa sono risaliti al magazzino - sempre nelle disponibilità del proprietario dello store di via Zarpi -, all’interno del quale sono stati trovati centinaia di scatoloni con dentro giocattoli e oggetti da vendere: tutti contraffatti e potenzialmente pericolosi e nocivi per la salute. 

Tra la merce sequestrata ci sono fionde luminose, renne a batteria con Babbo Natale, puntatori laser, bastoni per i selfie pericolosi per la presenza di paraffine nell’impugnatura, palline che contengono liquidi infiammabili o peluche che si scaldano e possono provocare scariche elettriche. 

Sequestro prodotti cinesi polizia locale-2

I produttori della merce, quasi tutti cinesi, avevano fatto stampare sulle confezioni il marchio “CE”, China Export, facilmente confondibile con il marchio che garantisce la conformità europea. I prodotti, infatti, non avevano documentazione fiscale sull'acquisto in territorio europeo né l'etichettatura indicante il fabbricante o ogni altra informazione utile a identificare l’oggetto. Inoltre, alcuni dei giochi sequestrati sono già inseriti nel sistema di allerta “Rapex”, una sorta di lista a livello comunitario su tutti i prodotti che presentano un rischio per la salute e la sicurezza dei consumatori. 

Il titolare dell'attività, un cittadino cinese, è stato denunciato a piede libero per contraffazione - per la quale rischia fino a due anni di carcere e duecentomila euro di multa - e per ricettazione, reato che prevede fino a sei anni di reclusione. In più, è accusato di aver messo in vendita prodotti pericolosi in violazione del “Codice del consumo”, altro reato che prevede l’arresto da sei mesi a un anno e ammenda da dieci a cinquantamila euro).

“Si tratta del più ingente sequestro fatto dalla polizia Locale su giocattoli pericolosi – ha spiegato Antonio Barbato, comandante della Polizia locale –. Per riuscire a classificare tutta la merce sono stati necessari cinque giorni di lavoro da parte del nucleo anti abusivismo. In occasione delle festività, purtroppo aumenta esponenzialmente l’importazione illegale di questi prodotti che non sottostanno ai controlli e alle regole di sicurezza previste dall’Unione Europea”.

sequestro negozio cinese polizia locale-2

“L’attività di vigilanza e controllo della polizia locale è fondamentale – ha aggiunto l’assessore alla sicurezza, Carmela Rozza – per togliere dal mercato prodotti dannosi per la salute. Proprio in occasione dalle feste natalizie, genitori attratti dal basso prezzo possono comprare questi giochi, purtroppo venduti anche in negozi, senza sapere che possono essere pericolosi per i loro figli. Il lavoro della Polizia Locale è quello di assicurare ai consumatori prodotti non dannosi e tutelare i commercianti onesti”. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento