Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Emergenza abitativa, sit-in sotto alla Prefettura per dire no agli sfratti

 

Si sono ritrovati in tanti giovedì 4 ottobre sotto il Palazzo del Governo per chiedere un incontro al Prefetto e ribadire il proprio no agli sfratti. Il sindacato Asia Usb, a livello nazionale, si è mobilitato per sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni su una questione, quella dell'emergenza abitativa, che diventa sempre più di attualità.

A Milano sono circa 10 mila le case popolari non assegnate mentre in tanti non hanno un tetto e aspettano una lista che non scorre mai. E poi ci sono le occupazioni, altra realtà di Milano, ma non solo, che non può essere affrontata con leggerezza.

La richiesta, allora, è precisa: bloccare gli sgomberi, assegnare le case popolari vuote, regolarizzare gli "occupanti per necessità" e poi, per una politica più generale e a lungo termine, un milione di nuove case da assegnare.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento