Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sfrattata a 93 anni: "Attendevo una casa". Mandata via insieme al figlio malato

 

Ha 93 anni, è invalida al 100%. Suo figlio ne ha 68, è malato di Parkinson. Tutto ciò non è bastato ad evitare lo sfratto arrivato puntualmente nella mattinata di mercoledì 29 novembre per la signora Orea e per suo figlio Daniele.

"Avevo fatto domanda per una casa popolare, ma non si è mosso nulla. Mi avevano proposto una struttura sanitaria, ma non ci vado. Lì non ti trattano bene, è una pre-galera". E così mercoledì mattina, dopo un primo tentativo di sgombero rinviato il mese scorso, mamma e figlio hanno dovuto svuotare la loro abitazione e hanno lasciato quell'appartamento che era l'unica cosa che gli era rimasta.

Ad aspettarli fuori hanno trovato la polizia, l'ufficiale giudiziario e gli attivisti del comitato "Abitanti San Siro" e di "Asia". Proprio i ragazzi, da quando hanno scoperto la situazione di Orea, le sono sempre stati accanto e hanno voluto essere presenti anche in un momento così difficile per l'anziana, che - denunciano - "è stata lasciata sola dal comune e dai servizi sociali".

Mamma e figlio sono temporaneamente ospiti di Spazio di Mutuo Soccorso.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento