Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Minaccia tutti con una katana, poi aggredisce i finanzieri con un coltello: arrestato. Video

 

Zainetto in spalla, jeans, maglietta bianca a maniche corte, berretto da baseball e una lunga e affilata katana in mano. Così, in evidente stato di alterazione, girava tra i passanti in pieno giorno per le strade di Milano. Per fermarlo è stato necessario l'intervento di otto uomini della guardia di finanza, che lo hanno immobilizzato non senza fatica.

Attimi di grande paura in piazzale Ferrara, zona Corvetto, nel primo pomeriggio di mercoledì. A finire in manette è un uomo straniero, con precedenti penali.

L'uomo con la katana in mano minaccia i passanti

Stando a quanto riferito dai finanzieri, alcuni militari del Gruppo pronto impiego di Milano, nel corso di un'attività di controllo economico finanziario del territorio per il contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, hanno intravisto un individuo passare lungo il marciapiede con la lunga katana in mano.

La brandiva minaccioso anche sfoderandola per puntarla contro alcune persone che lo riprendevano. Tanto che poco prima dell'arresto, il giovane, apparentemente nordafricano, era stato ripreso mentre con la katana in una mano e la custodia rossa nell'altra, minacciava alcuni uomini con la lunga 'spada'.

L'arresto della guardia di finanza i piazza Ferrara

In quel momento, i baschi verdi, che prima stavano controllando un altro ragazzo, si sono subito attivati per immobilizzarlo. L'uomo, secondo quanto riferito dai finanzieri, ha cercato di nascondere la katana sotto un'auto in sosta ma poi si è scagliato contro i militari con un secondo coltello. Sono state necessarie le brusche maniere per metterlo a terra e riuscire a disarmarlo. Tanto che le urla dell'intervento hanno attirato l'attenzione di alcuni residenti che in un primo momento hanno provato a protestare.

Sul posto è intervenuta anche un'ambulanza dell'Azienda regionale emergenza urgenza ma nessuno è stato trasportato in ospedale. Finalmente, katana e coltello sono stati sequestrati. L'esagitato invece è finito in carcere in attesa del processo per direttissima.

Video da Corvetto O./Fb

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento