Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Guerriglia urbana in via Gola a Capodanno: incendiano i rifiuti, poi assaltano i vigili del fuoco

Un gruppo di balordi ed esagitati prende di mira i pompieri che cercano di spegnere il rogo

 

Una vera e propria guerriglia urbana in zona Navigli. I vigili del fuoco sono stati accerchiati, spintonati e derubati delle chiavi di un'autopompa perché intervenuti a spegnere un incendio acceso per 'festeggiare' da un gruppetto di balordi ed esagitati: è successo nella notte milanese di Capodanno, a Milano.

A dare addosso ai pompieri, intorno all'una, secondo diverse fonti sarebbero stati alcuni appartenenti a un centro sociale più volte al centro delle cronache, il 'Cuore in Gola' in via Gola, e altri loro sodali - occupanti abusivi delle case popolari nell'area - che stavano festeggiando in strada l'arrivo del nuovo anno in modo molto molesto.

Secondo quanto riferito dalla polizia, intervenuta sul posto con tre volanti, i presenti hanno ammassato rifiuti e oggetti vari nel centro dell'incrocio con via Pichi, dando poi fuoco ai rifiuti. Le fiamme si sono sviluppate rapidamente, in altezza, producendo un rogo con un'alta colonna di fumo, e i residenti hanno chiamato il 115.

All'arrivo dei mezzi dei Vdf i giovani hanno ostacolato i pompieri, accerchiandoli, spintonandoli, insultandoli e lanciando loro addosso bottiglie vuote. Nel delirio totale, poi, qualcuno si sarebbe anche introdotto nell'autobotte usata per gli idranti spegnendola e portando via le chiavi. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento