Dal 6 al 20 ottobre all'Ambrosianeum tre incontri per capire l'Europa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

EUROPA, QUESTA SCONOSCIUTA: ALLA FONDAZIONE AMBROSIANEUM TRE INCONTRI PER CAPIRE LA UE E SUPERARE L'"ITALOCENTRISMO"

A cura di Giorgio Vecchio, docente di Storia dell'Europa Contemporanea, Università di Parma

Sull'importanza delle istituzioni europee nella vita politica, economica e culturale contemporanea le cronache parlano chiaro. Altrettanto chiaro, però, è il fatto che l'UE, per struttura e caratteristiche, rimane cosa da iniziati: scuole e corsi universitari quasi mai ne parlano, i personaggi ai vertici delle istituzioni europee restano in gran parte sconosciuti, e la differenza tra Consiglio d'Europa e Consiglio europeo, o quale potere effettivo abbia l'Unione Europea nella vita dei cittadini, costituiscono un autentico mistero.

A fronte di ciò la Fondazione Ambrosianeum organizza il 6, 13 e 20 ottobre alle ore 18.00 con l'obiettivo di contribuire a diffondere una conoscenza non banale dell'UE, delle sue origini e della sua attualità, evidenziando conquiste, debolezze e problemi ed evitando apologie o demonizzazioni.

Secondo obiettivo dell'iniziativa, è il contribuire a formare una coscienza realmente europea e non meramente italocentrica. L'idea prenderà corpo attraverso cicli di conferenze sui vari aspetti della vita dell'UE organizzati nell'arco di più anni. Il primo ciclo, a carattere storico, richiamerà le tappe essenziali della formazione dell'UE ed esaminerà il ruolo di personaggi di rilievo come Robert Schuman, Alcide De Gasperi e Altiero Spinelli.

Seguiranno, dal 2015, cicli di incontri sugli aspetti economici (la BCE, la normativa in materia economica e finanziaria, l'euro e i suoi problemi), sociali (normative in materia di giustizia, di ambiente, di istruzione, di tutela del consumatore), senza dimenticare altre figure di protagonisti (Adenauer, Monnet, Hallstein, Delors e altri), un'analisi della situazione attuale, i Paesi 'nuovi venuti' e le questioni di politica estera.

Gli incontri si terranno alla Fondazione Culturale Ambrosianeum via delle Ore 3, Milano (MM Duomo)

PROGRAMMA:

LUNEDÌ 6 OTTOBRE 2014, ORE 18.00:

  • "Anni fondativi: dai pionieri all'Europa a Dieci (1945-1973)"

Relatore: Giorgio Vecchio, Università degli Studi di Parma

  • "Padri dell'Europa: Schuman"

Relatore: Edoardo Zin, autore di Robert Schuman. Un padre dell'Europa unita (2013)

LUNEDÌ 13 OTTOBRE 2014, ORE 18.00:

  • "Anni di lenta maturazione: dall'Europa a Dieci a Maastricht (1973-1992)"

Relatore: Alfredo Canavero, Università degli Studi di Milano

  • "Padri dell'Europa: De Gasperi"

Relatore: Giorgio Vecchio, Università degli Studi di Parma

LUNEDÌ 20 OTTOBRE 2014, ORE 18.00:

  • " Anni di espansione e crisi: da Maastricht a … (1992-…)"

Relatore: Guido Formigoni, Università IULM, Milano

  • "Padri dell'Europa: Spinelli"

Relatore: Piero Graglia, Università degli Studi di Milano

Informazioni:

Fondazione Culturale Ambrosianeum

via delle Ore 3, Milano

tel: 02.86464053 fax: 02.86464060

info@ambrosianeum.org; www.ambrosianeum.org

Stampa:

Alessandra Rozzi

Ufficio Stampa Fondazione Ambrosianeum

tel. 02.86464053, 339.1363491

comunicazione@ambrosianeum.org

Milano, 15 settembre 2014

Torna su
MilanoToday è in caricamento