MilanoToday

Asta benefica per Amnesty International

Tra i premi in asta nel terzo lotto anche 2 biglietti per lo spettacolo "La parola canta" con Toni e Peppe Servillo e i Solis String Quartet, in programma il 19 aprile 2015 al Piccolo Teatro Strehler di Milano, e la possibilità di incontrare gli artisti nel backstage.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

È online dal 3 al 10 dicembre il terzo lotto dell'asta benefica organizzata da Amnesty International: è Desideri all'asta che, grazie al contributo di nuovi e vecchi "amici" del mondo della musica, dello spettacolo e della cultura, permetterà anche quest'anno ai partecipanti di aggiudicarsi su eBay.it un oggetto speciale donato dal proprio artista preferito o un po' di tempo in sua compagnia.

L'intero ricavato dell'iniziativa, giunta ormai alla quattordicesima edizione, andrà a sostegno della campagna "Stop alla tortura", con la quale Amnesty International continua un lavoro iniziato nel 1972 e che ha contribuito alla storica adozione della Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura nel 1984.

Oggi sono molti i governi di ogni parte del mondo che hanno tradito l'impegno a porre fine a quest'atto disumano, vietandolo spesso per legge, ma permettendolo nella pratica. Negli ultimi cinque anni, infatti, Amnesty International ha registrato casi di tortura o di altri gravi maltrattamenti in ben 141 paesi, in 79 nel solo 2014, ma, dato il contesto di segretezza nel quale le violenze sono praticate, è probabile che il numero effettivo sia più alto. Anche un solo caso di tortura è completamente inaccettabile.

Mentre l'azione dell'organizzazione per prevenire e punire la tortura prosegue a livello mondiale, la campagna "Stop alla tortura" di Amnesty International Sezione Italiana si concentra su cinque paesi dove questa pratica è ampiamente utilizzata: Messico, Filippine, Marocco/Sahara Occidentale, Nigeria e Uzbekistan. Al governo italiano, invece, Amnesty International chiede di introdurre finalmente il reato di tortura nel codice penale e di garantire indagini rapide, trasparenti e accurate e processi equi in caso di denunce di violazioni dei diritti umani da parte delle forze di polizia.

Per partecipare all'asta, basta collegarsi e iscriversi al sito www.ebay.it anche attraverso il sito www.amnesty.it e rilanciare sul prezzo di partenza, che per tutti i lotti è di €1.

Online dal 3 al 10 dicembre il terzo lotto dell'asta benefica su ebay.it

DESIDERI ALL'ASTA

con Amnesty International per dire "Stop alla tortura"

Tra i premi anche 2 biglietti per lo spettacolo La parola canta con Toni e Peppe Servillo e i Solis String Quartet, in programma il 19 aprile 2015 al Piccolo Teatro Strehler di Milano, e la possibilità di incontrare gli artisti nel backstage.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asta benefica per Amnesty International

MilanoToday è in caricamento