rotate-mobile
Attualità

Netrebko, la soprano si schiera con Gergiev "Ma sono contro la guerra"

La protagonista delle ultime quattro "Prime" ha pubblicato una foto insieme al direttore d'orchestra scaricato dal Piermarini

Non cede Anna Netrebko, il soprano russo protagonista delle ultime quattro "Prime" di Milano. Dopo lo strappo con la Scala (non sarà presente per alcune recite di Adriana Lecouvreur di Cilea, in calendario a partire dal prossimo 9 marzo) si è schierata apertamente con Valery Gergiev, il direttore d'orchestra russo (amico personale di Vladimir Putin) scaricato dal Piermarini e dal sindaco di Milano, oltre altri teatri occidentali, perché non aveva preso una posizione sull'invasione dell'Ucraina da parte della Russia.

Netrebko, nel pomeriggio di martedì 1° marzo, ha espresso la sua posizione pubblicando su Instagram una foto che la ritrae sorridente insieme a Gergiv. Una foto che ha il sapore del gesto di solidarietà nei confronti del professionista che l'ha scoperta. Come didascalia della foto, però, il soprano ha espresso la sua posizione: "Ho detto che sono contraria a questa insensata guerra di aggressione e sto chiedendo alla Russia di porre fine a questa guerra in questo momento, per salvarci tutti! Abbiamo bisogno di pace!".

Nelle scorse ore, quando si erano diffuse le voci di un forfait della Netrebko per problemi di salute, lei stessa ha condiviso due stories su Instagram spiegando che "sto bene, ma non vengo". E quindi, pochi minuti dopo, un ancora più eloquente, secco: "Non vengo". Pur senza un riferimento chiaro al "caso Gergiev" appare palese che le ragioni dietro il gesto siano legate alla situazione che si sta vivendo in queste ore al Piermarini.

Nel frattempo . Il sovrintendente Dominique Meyer sta ancora cercando un direttore che sostituisca Gergiev il prossimo 5 marzo mentre il concerto con la Filarmonica della Scala lunedì 7 sarà diretto da Riccardo Chailly.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Netrebko, la soprano si schiera con Gergiev "Ma sono contro la guerra"

MilanoToday è in caricamento