rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità

Milano città più cara d'Italia per gli affitti agli universitari fuori sede

Il prezzo medio di una stanza è 543 euro, ma in centro si arriva anche a 600

543 euro è il prezzo medio che uno studente fuori sede deve sborsare per una camera singola a Milano. 600 se l'appartamento è centrale, nelle vicinanze dell'università o in quartieri particolarmente animati di sera. La cifra, calcolata da una ricerca dell'Ufficio Studi di Immobiliare.it, presenta un aumento del 3% rispetto al 2017. Per una doppia gli universitari che studiano nel capoluogo lombardo spendono mediamente 368 euro.

Prezzi molto cari quelli delle stanze in affitto in città, soprattutto se li si compara con quelli del resto d'Italia. La media per una stanza, infatti, nel resto del Paese è di 402 euro, mentre per una doppia di 285 euro. Inoltre a livello nazionale, come evidenzia la ricerca, gli affitti delle camere sono calati del 3% nell'ultimo anno, mentre quelli dei posti letto sono cresciuti del 3%.

Dopo Milano, la seconda città più cara per gli affitti delle stanze singole è Roma, dove il prezzo medio è 428 euro. Segue poi Bologna, dove nell'ultimo anno le camere sono arrivate a costare mediamente 399 euro (+ 12% rispetto al 2017). Costi in crescita anche a Bari, Napoli, Catania e Padova. Palermo poi, con un importo medio di 226 euro, ha visto i prezzi lievitare del 14% in un anno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano città più cara d'Italia per gli affitti agli universitari fuori sede

MilanoToday è in caricamento