Viabilità, "rivoluzione ad Affori meno traffico e pedoni più tutelati"

"Come previsto sono stati realizzati i marciapiedi in via Moneta", ha annunciato l'assessore comunale alla Mobilità Marco Granelli

Affori (foto Wikipedia)

Nuovi marciapiedi e semafori per smaltire il traffico e tutelare maggiormente i pedoni. È l'intervento nel quartiere di Affori annunciato sui social dall'assessore alla Mobilità e ai Lavori pubblici del Comune di Milano, Marco Granelli.

"Come previsto - si legge in un post dell'assessore - sono stati realizzati i marciapiedi in via Moneta, necessari per maggiore sicurezza stradale in un quartiere che cambia. Con il senso unico è diminuito il traffico che rendeva via Zanoli una camera a gas. Gli interventi dovranno proseguire con via Vochieri. Nel frattempo con i nuovi schemi di traffico, ho chiesto ai miei uffici di rivedere tutta la situazione di via Pellegrino Rossi e Alessandro Astesani soprattutto nei tre incroci con viale Affori, Zanoli-Astesani-Brusuglio-Rossi e Rossi-Cavalletto-Grioli".

"Con i flussi di traffico e pedonali definiremo un progetto di rivisitazione complessiva dei tempi semafori e di maggiore tutela dei pedoni - continua Granelli -, progetto che appena sarà predisposto presenterò al Municipio 9 e ai cittadini, per poi realizzarlo. Intanto quando ripartiranno le telecamere di area B si potrà riprendere la riduzione delle auto in ingresso città: prima del covid con area B i transiti erano diminuiti del 15%, aiutandoci ad avere meno traffico. Ora che il trasporto pubblico può ospitare in sicurezza persone in più dobbiamo ridurre il traffico di auto private, anche ad Affori".

Nuove zone 30 e pedonali in città

Progetti per dare maggiore spazio ai pedoni a Milano sono in programma anche in piazza Cordusio e in zona Bocconi. Lo scorso luglio, inoltre, la Giunta comunale aveva stabilito tre nuove aree pedonali temporanee: fino al termine del periodo emergenziale (a oggi fissato al 31 ottobre), sarà vietato l'accesso alle auto all'intersezione tra via Laghetto e via della Signora, all'intersezione tra via Varese e Largo La Foppa e nel tratto di controviale a fondo cieco di via Molino delle Armi, immediatamente a est di piazza Vetra. Attraverso apposite ordinanze, inoltre, era stato fissato il limite di 30 km/h in diverse aree della città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Sciopero generale, venerdì nero dei mezzi a Milano: a rischio metro, bus, tram e treni. Tutti gli orari

  • Coprifuoco in Lombardia: così a Milano torna di 'moda' l'autocertificazione per circolare

  • Bollettino coronavirus Milano e Lombardia, raddoppiano i contagi: 4.126 in un giorno

  • Coronavirus, coprifuoco a Milano e in Lombardia dalle 23 alle 5: c'è l'ok del Governo

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento