"Noi steward e hostess vittime di agenzie fantasma che non pagano": la denuncia

A sfogarsi è J.M., un ragazzo che ha svolto più lavori per la stessa agenzia, ma a distanza di un anno non ha ancora ricevuto il compenso che gli spetta

Convention (da Pxfuel)

"Ho lavorato a Milano per conto dell'agenzia Bi Events come assistente concorsuale e come molti miei colleghi non sono stato pagato". Inizia così lo sfogo di un giovane steward per congressi e concorsi, che a MilanoToday racconta l'ingiustizia subita in attesa che la procedura dell'ispettorato del lavoro faccia il suo corso.

Bi Events-2

I fatti risalgono al 2019 quando, a settembre, il ragazzo ha prestato servizio come steward concorsuale ad Assago. "A quasi un anno di distanza l'agenzia non mi ha ancora pagato - afferma con amarezza -. Avevo fatto anche altri due lavori, sempre per loro, a Sestri Levante e Torino. Ma anche per questi non ho ricevuto nemmeno un euro. Io mi fidavo perché in passato aveva già collaborato in maniera continuativa con loro e tutto era andato bene, ma l'ultima volta non è stato così". L'agenzia, che MilanoToday ha provato a contattare, non risulta rintracciabile (cercando il loro sito appare una pagina completamente bianca).

Purtroppo la storia di questo giovane steward è quella vissuta da tanti altri ragazzi che lavorano per conto di agenzie eventi e, quando va bene, devono aspettare il bonifico a 60, 75 o persino 90 giorni; quando invece va male il pagamento non arriva proprio. "Avevo ricevuto i soldi di un lavoro fatto a maggio a novembre - racconta J.M. - Poi dopo gli ultimi tre servizi del 2019 ho provato a sollecitarli. All'inizio dicevano 'non ti preoccupare, arriverà', poi hanno smesso di rispondere e sono spariti. A quel punto ho fatto denuncia all'Ispettorato del lavoro che li ha convocati, ma loro non si sono fatti vedere".

J.M e i suoi colleghi che non hanno ricevuto l'atteso compenso, hanno deciso di denunciare questa situazione, non solo per avere la paga che gli spetta - nel caso del ragazzo circa 260 euro - ma anche e soprattutto per evitare che altri finiscano per subire lo stesso sopruso. Anche perché rivolgersi a un legale per un ragazzo che svolge lavori saltuari risulta troppo costoso, così le agenzie inadempienti, spesso, rimangono del tutto impunite. "Non vogliamo che altri ci caschino come noi - afferma il giovane -, anche perché siamo venuti a sapere che questa agenzia ha diversi alias e opera in molte città italiane".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Lotto, doppia vincita record a Cassano Magnago: due quaterne da oltre 400mila euro

  • Coronavirus, la Lombardia cambia le regole: nuove norme per obbligo mascherine e mezzi pubblici

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento