rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Attualità

Dal Comune 30mila euro per la prevenzione dell'Aids

Vengono stanziati in occasione della Giornata mondiale contro la sindrome

30mila euro per sensibilizzare sull'importanza di prevenire l'Aids. È quanto ha stanziato Palazzo Marino in occasione della Giornata mondiale contro l’Aids, in programma giovedì 1° dicembre.

A Milano test gratuiti dell'Hiv

I 30mila euro verranno assegnati a enti del terzo settore per progetti di sensibilizzazione della cittadinanza sulla prevenzione della sindrome. L’obiettivo è far conoscere meglio il virus dell’Hiv, per costruire una vera e propria cultura della salute, promuovere la prevenzione e combattere lo stigma che, ancora oggi, purtroppo colpisce i malati. 

La delibera approvata dalla giunta prevede di individuare i soggetti beneficiari dei contributi attraverso una procedura pubblica a cui potranno candidarsi gli enti del terzo settore che abbiano già svolto attività su questi temi da non meno di 12 mesi. Le istanze dovranno contenere una relazione che illustri dettagliatamente il progetto e rappresenti la sua dimensione economica con il relativo bilancio. A ciascuna proposta sarà attribuito un punteggio massimo di cento punti sulla base della qualità del progetto, dell’esperienza dell’ente in questo ambito, del numero di operatori coinvolti, della capacità di lavorare in rete. I contributi saranno erogati, nella misura massima del 90% del valore complessivo dei costi sostenuti, in ordine di graduatoria fino ad esaurimento delle risorse. 

“Già dal 2018 - dichiara l’assessore al Welfare e Salute Lamberto Bertolé - Milano ha aderito alla Rete internazionale FastTrackCities con la sottoscrizione della Carta di Parigi. Proseguiamo di anno in anno nel perseguimento del cosiddetto obiettivo 90-90-90 per assicurarci che almeno il 90% di persone positive conoscano il proprio stato, garantire che almeno il 90% di loro abbia accesso alla terapia e portare al 90% la percentuale dei sieropositivi con una carica virale non rilevabile”. 

Un lavoro possibile solo se fatto in rete: già a partire dal 2012 il Comune di Milano ha promosso un coordinamento cittadino gli enti del terzo settore attivi a diverso titolo sui temi della cultura della salute e dei corretti stili di vita, promuovendo e coordinando gli incontri del tavolo di lavoro Hiv-Its volti a promuovere una cultura della salute e della prevenzione primaria sul tema dell’Aids e delle infezioni sessualmente trasmissibili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal Comune 30mila euro per la prevenzione dell'Aids

MilanoToday è in caricamento