rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Alba rosso fuoco a Milano, le spettacolari foto invadono il web

Le immagini dell'aurora sono subito diventate virali sui social network. Ecco perché il cielo era così

Il sorgere del sole è sempre una meraviglia, a volte però, è un po' più spettacolare del solito. È il caso dell'alba di lunedì 25 ottobre a Milano e nel Milanese, dove il cielo sembrava infuocato. Le foto dei cittadini, naturalmente, hanno subito invaso i social network.

Alba infuocata a Milano

Perché il cielo è rosso?

La particolare luminosità dell'aurora deriva dalla rifrazione dei raggi solari da parte dell'atmosfera. I raggi solari che ci raggiungono nell'aurora provengono da un astro che è ancora al di sotto dell'orizzonte e seguono un percorso curvilineo determinato dalla diversa densità dell'atmosfera, sempre maggiore negli strati più bassi.

Il percorso risente anche della temperatura dell'aria e della frequenza della luce. Il colore dei raggi rifratti è dovuto all'interazione con il pulviscolo contenuto negli strati più profondi dell'atmosfera, il cui attraversamento dura molto più a lungo perché i raggi si propagano quasi orizzontalmente. Lo stesso fenomeno si ripete dopo il tramonto, ma i colori sono più accesi perché la presenza di pulviscolo è maggiore.

I colori del cielo di Milano: l'alba rosa del 25 ottobre 2021

Il cielo di Milano non è nuovo a 'spettacoli' del genere. Albe e tramonti molte volte rispecchiano dei colori molto accesi che trasformano il cielo in una tela magnifica, degna del miglior pittore.

L'aurora, che tecnicamente, è l'apparizione della luce nel cielo poco prima del sorgere del Sole costituisce l'ultima fase del crepuscolo mattutino o alba. Normalmente tende ad essere dorata ma talvolta, come il caso di Milano martedì 12, è rosea, ma può diventare anche purpurea o ramata. Durante l'aurora predomina la luce colorata rifratta dagli strati inferiori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alba rosso fuoco a Milano, le spettacolari foto invadono il web

MilanoToday è in caricamento