menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Instagram

Foto Instagram

Il suggestivo albero di Natale che richiama i Bauli in piazza (e la crisi del mondo dello spettacolo)

E' stato installato in piazzale Cadorna, tra la stazione e l'Ago e Filo. Misura sette metri per sei

Sono tornati, a Milano, i Bauli in piazza. La toccante manifestazione di piazza del Duomo di sabato 10 ottobre 2020, con cui migliaia di lavoratori dello spettacolo hanno fatto luce sulla loro situazione lavorativa - drammatica - durante l'emergenza Covid, si lega esplicitamente all'Albero dei Bauli installato in piazzale Cadorna, che sarà visibile e acceso dal 7 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021.

L'albero di Natale dei lavoratori dello spettacolo, uno degli oltre venti installati a Milano durante il Natale, ha lo scopo di tenere viva l'attenzione dell'opinione pubblica e delle istituzioni verso i lavoratori del comparto spettacolo ed eventi, di fatto privati del lavoro durante la pandemia Covid. Il baule è - e torna ad essere - simbolo del lavoro "dietro le quinte", un lavoro invisibile di tecnici, macchinisti, facchini, organizzatori, adetti di cassa, promoter, ovviamente anche artisti.

L'albero è stato realizzato con sessanta bauli neri, un oggetto simbolico comune a tutti coloro che lavorano per teatri, cinema, concerti live, fiere ed eventi. Si inserisce nel contesto del "Natale degli alberi", l'iniziativa offerta dalla Fondazione Bracco e coordinata dal Comune di Milano, su idea creativa di Marco Balich. L'Albero dei Bauli è stato installato in piazzale Cadorna, crocevia natural di lavotarori pendolari. E' alto sette metri con un diametro d isei, illuminato da tubi Led.

Intervista a Trotta (Barley Arts): «Grandi concerti dal 2022, non prima»

Tra le richieste dell'associazione Bauli in Piazza, i sussidi per sostenere tutti gli operatori del settore, una riforma organica dei contratti e del sistema previdenziale, nuovi protocolli di ripartenza per gli eventi - all'aperto e al chiuso - perché possano essere organizzati quando sarà possibile riprendere l'attività di spettacolo dal vivo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento