rotate-mobile
La conta dei danni

Alluvione di maggio, la Lombardia chiederà lo stato di calamità. Danni per 28 milioni

I danni sono soprattutto a carico di privati. Il 15 maggio l'acquazzone con esondazioni del Lambro e di diversi torrenti, Est Milano in ginocchio

È pronta la richiesta dello stato di calamità al governo per il nubifragio con esondazioni che ha messo in ginocchio quartieri e città in Lombardia, nella giornata del 15 maggio. La Regione, in particolare, depositerà la richiesta. Secondo i calcoli, i danni sono di 28 milioni di euro, di cui 4 per strade e altre aree pubbliche. La gran parte, quindi, per le automobili sommerse dall'acqua, nonché cantine e negozi allagati.

Nella città di Milano, a parte l'allagamento del quartiere Ponte Lambro, i problemi sono stati piuttosto contenuti, grazie anche all'azione della vasca di laminazione del Seveso a Bresso, che ha evitato per molte ore l'esondazione del Seveso. I danni maggiori si sono verificati, invece, in alcuni Comuni a est del capoluogo: soprattutto Bellinzago Lombardo e Gessate, ma anche Liscate, Masate, Cambiago e altri ancora. In quella zona sono esondati alcuni torrenti, tra cui il Molgora, e in un punto anche il Naviglio Martesana. Risultato: quartieri e zone industriali allagate.

A Milano non ha mai piovuto così tanto

"Si tratta di un evento eccezionale in quanto di notevole portata per la Lombardia, con accumuli pluviometrici fino a 120-130 mm non localizzati, ma su un'area molto vasta che si estende dal Lodigiano a Milanese, Brianza, Comasco e Varesotto", aveva dichiarato Edoardo Ferrara, meteorologo di 3Bmeteo interpellato da MilanoToday: "Per inquadrare l'evento basti pensare che dal 1850 al 1997 il record di piovosità giornaliera di maggio della stazione di Milano Brera è stata di 98mm nel 1990 - ha puntualizzato l'esperto -. Si tratta dunque certamente di una delle giornate di maggio più piovose mai registrate negli ultimi 170 anni".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alluvione di maggio, la Lombardia chiederà lo stato di calamità. Danni per 28 milioni

MilanoToday è in caricamento