menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo striscione contro Ibra

Lo striscione contro Ibra

Gli animalisti ce l'hanno con Ibrahimovic

Blitz di 'Centopercentoanimalisti': a San Siro appare uno striscione contro l'attaccante

Animalisti vs Ibrahimovic. L'attaccante rossonero è infatti finito nel mirino degli attivisti del movimento "Centopercentoanimalisti", che nelle scorse ore hanno affisso uno striscione fuori dal Meazza "dedicato" proprio al calciatore svedese. 

Nel "poster" - che ritrae anche Roberto Baggio, anche lui noto per la sua passione per la caccia - ci sono un foto di Ibra seduto sul prato verde con i simboli di scudetto, coppa Italia ed Europa League cancellati e il messaggio "gli angeli ammazzati non portano mai fortuna, lo sport non cancella l'odore". 

"Noi abbiamo sempre sostenuto che le cattive azioni tornano indietro. Andare a caccia e uccidere animali indifesi, tanto per citare un esempio. Riteniamo Ibrahimovic, come tutti i cacciatori, una persona negativa. Tutti ormai sanno come impieghi una parte dei suoi guadagni per andare in giro per il mondo ad ammazzare animali, assieme alla moglie. E già questo basterebbe. Recentemente è emersa la sua ennesima prodezza, aver assassinato vilmente un leone", si legge in una nota diffusa dallo stesso movimento.

"Ma anche in campo sportivo c'è da dire: quest'anno la sua squadra va piuttosto male, scudetto, coppa Italia, Europa League, obiettivi alla portata del grande Milan, completamente falliti, in forse anche la qualificazione in Champions League", hanno proseguito gli animalisti. E ancora, riprendendo gli ultimi guai extra campo di Ibra: "Ora è sotto inchiesta e rischia ben tre anni di squalifica, per aver violato le regole Fifa riguardo alle scommesse" e "per non farsi mancare niente, ha noleggiato un ristorante per una cena 'tra amici' in barba al lockdown: proprio lui, un testimonial delle mascherine", anche se in realtà dal Milan avevano poi spiegato che si era trattato di un incontro di lavoro e non di un pranzo. 

"Sicuramente un individuo da portare come esempio - hanno concluso da 'Centopercentoanimalisti' -. Ma nella sua immensa presunzione, pensa di poter fare quello che vuole".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento