Martedì, 26 Ottobre 2021
Attualità

L'accordo del comune con Waze e TomTom per tagliare il traffico a Milano

Il comune ha deciso di di condividere con i giganti della tecnologia i dati sul traffico di Milano

L'obiettivo è uno solo: decongestionare le strade di Milano dal traffico. Per questo Palazzo Marino condividerà con Waze e Tomtom i dati in tempo reale di cantieri e deviazioni stradali (sia quelle programmate sia quelle impreviste), chiusure e restrizioni dovute alla presenza di grandi eventi alle nuove pedonalizzazioni (anche temporanee).

I due colossi della navigazione satellitare, attraverso i dati a loro disposizione, indirizzeranno la circolazione di auto e moto sui percorsi stradali più veloci in modo da sfruttare appieno la rete stradale. Tradotto? Le app indirizzeranno i guidatori sulle strade meno battute.

"L’analisi del traffico cittadino dimostra che molto spesso la rete stradale viene utilizzata in maniera poco efficiente, con una concentrazione prevalente su alcuni assi che lascia quasi o del tutto scarichi strade parallele o percorsi alternativi", ha scritto il comune in una nota. "In periodo pre-Covid, nelle ore di punta del mattino, il livello di congestione su alcune strade arrivava ad aumentare i tempi di percorrenza fino al 60% rispetto al tempo di percorrenza normale", ha precisato Palazzo Marino.

Il progetto partirà nei prossimi giorni in via sperimentale fino al 2022, poi Comune e i colossi tech analizzeranno i risultati e decideranno se proseguire la collaborazione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'accordo del comune con Waze e TomTom per tagliare il traffico a Milano

MilanoToday è in caricamento