rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Le polemiche

Il dietro-front di Ezio Greggio sulle mamme adottive dopo l'appello alla mamma di Enea

Tante polemiche sui social network e non solo, per la frase sulla "mamma vera" del comico e conduttore televisivo

Polemiche sui social (e non solo) per l'appello diffuso dal popolare comico Ezio Greggio, con il quale si rivolgeva alla mamma del piccolo Enea, abbandonato la mattina di Pasqua alla clinica Mangiagalli di Milano. Il conduttore, tra l'altro, ha detto che "tutto il reparto ti sta aspettando nell'anonimato" e ha promesso aiuto economico. Ma poi ha aggiunto: "Prendi il tuo bambino, che merita una mamma vera, non una mamma che poi dovrà occuparsene ma non è la mamma vera".

Una frase, questa, letta come insultante da parte dei genitori adottivi, i quali comprensibilmente si sono ribellati. "Ha sminuito le madri adottive e ignorato tutte le motivazioni che possono esserci dietro quella scelta", uno dei commenti letti sui social network. Sul punto è intervenuta, con una lettera a MilanoToday, anche la signora Rossana, referente per la Calabria dell'associazione "M'aMa dpdb", che si occupa di affido e adozione in tutta Italia, soprattutto per i bambini "con bisogni speciali".

Scrive, Rossana, rivolgendosi direttamente a Greggio, che "l'adozione non è un ripiego, non ci sono mamme di Serie A e mamme di Serie B" e ricorda "quanto sia difficile per queste donne (le mamme adottive, n.d.r.) diventare mamma superando una analisi neurologiche, fisiche, psichiche, montagne di documenti firme e timbri. Per non parlare della solitudine, la rabbia, la disperazione, le lacrime". E conclude modificando l'appello di Greggio, scrivendo: "Se non puoi, se non ce la fai, non ti giudicheremo. Sappi che la donna che lo accoglierà sarà la mamma che gli ridarà la vita e che lo amerà quanto lo ami tu".

Il dietro-front di Greggio

Le polemiche hanno costretto Greggio a prendere nuovamente posizione sui social network martedì mattina. "Col professor Mosca - scrive il conduttore - abbiamo deciso di lanciare appelli per un solo motivo: la mamma di Enea ha lasciato anche una lettera struggente e piena d'amore, in cui una mamma in difficoltà abbandona il suo bambino tanto amato, sperando che la sua vita sia meglio di quella che le può offrire lei'". E dunque, aggiunge Greggio, "l'appello era volto a una madre che probabilmente con l'aiuto di qualcuno potrebbe ripensare alla sua scelta e tenere il proprio bambino. Nessuna polemica verso le fantastiche mamme e famiglie che adottano i bimbi abbandonati, e che garantiscono loro amore e futuro come se fossero i veri genitori, anzi talvolta pure meglio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dietro-front di Ezio Greggio sulle mamme adottive dopo l'appello alla mamma di Enea

MilanoToday è in caricamento