rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Attualità

Tra 15 giorni scattano i nuovi divieti: le auto che non possono più circolare a Milano

Il 1 ottobre entrano in vigore i nuovi divieti per Area B e Area C

Meno due settimane. Da sabato 1 ottobre, esattamentre fra 15 giorni, scattano i nuovi divieti per Area C, la zona a traffico limitato del centro di Milano, e Area B, la mega Ztl che copre praticamente tutto il territorio comunale. 

Dall'inizio del nuovo mese, ha ricordato il comune di Milano nei giorni scorsi, saranno al bando in Area C i "veicoli trasporto persone euro 2 benzina, euro 3 e 4 diesel con Fap di serie" ed "euro 0, 1, 2, 3 e 4 diesel con Fap after-market installato entro il dicembre 2018 e gli Euro 5 diesel". E "per quanto riguarda invece Area B, dal prossimo 1° ottobre scatteranno i divieti di circolazione per auto euro 2 a benzina, euro 4 diesel senza Fap, euro 3 e 4 diesel con Fap di serie, euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con Fap after market installato entro 31/12/2018 e euro 5 diesel". 

In sostanza i nuovi veicoli che non potranno più circolare saranno i benzina euro 2 e i diesel euro 4 ed euro 5. Per entrare in Area C sarà ancora possibile pagare il ticket di 5 euro, mentre Area B sarà totalmente vietata salvo che si sfruttino i 50 ingressi annuali dati dal comune di Milano o che si installi il sistema Move-In che dà diritto a percorrere una precisa quantità di chilometri all'anno. 

E in settimana la polemica politica si è concentrata proprio su Area B e Area C con il leader della Lega Matteo Salvini e tutto il centrodestra comunale e regionale che si sono schierati apertamente contro il sindaco di Milano, Beppe Sala, accusato di adottare politiche "razziste" e "discriminanti". Il primo cittadino però non si è scomposto più di tanto e ha fatto sapere che l'avvio dei nuovi divieti "è confermato". "Noi lo abbiamo detto e lo faremo, lascio a Salvini le sue polemiche anche un po' sterili", le parole del sindaco nei giorni scorsi. "Abbiamo sempre chiarito ai cittadini milanesi che per noi la transizione ambientale era fondamentale e stiamo cercando di farla a nostro giudizio con buonsenso e questo è un passaggio che fanno le grandi città. Le polemiche le lascio a chi vuole farle, non è una sorpresa - ha concluso - ma andiamo avanti".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra 15 giorni scattano i nuovi divieti: le auto che non possono più circolare a Milano

MilanoToday è in caricamento