Lastre di granito, vie a raso e niente semafori: ecco l'area pedonale tra la Scala e il Duomo

Finiti i lavori tra piazza della Scala e piazza del Duomo: l'area diventa pedonale. I dettagli

"Bellezza" e "priorità ai pedoni". Ecco la ricetta per la rinascita dell'area tra piazza della Scala e piazza del Duomo, che da giovedì è ufficialmente "ricostruita" e pedonalizzata. 

"Con la conclusione dei lavori di riqualificazione delle vie Marino, Agnello e Ragazzi del ’99, è stata definita e completata la pedonalizzazione dell’area tra la Scala e il Duomo - ha annunciato il comune di Milano -, che comprende anche le circostanti vie Santa Radegonda, San Raffaele e Berchet, già oggetto di opere di rinnovamento negli anni scorsi".  

"Nel dettaglio l’intervento ha permesso di sigillare i giunti della pavimentazione, uniformare la superficie che negli anni aveva perso continuità ed eliminare i marciapiedi, grazie alla posa di masselli e di lastre di granito bianco Montorfano e di Cuasso al Monte - ha chiarito palazzo Marino -. Le strade sono ora tutte a raso, ad eccezione di uno scalino in via Ragazzi del ’99, lato porticato, che permane per l’eccessiva differenza di livello".

"L’uniformità del livello della sede stradale ha consentito di instaurare e completare l’area pedonale, eliminando i semafori. In questi giorni - ha proseguito l'amministrazione - verrà riqualificata anche parte della pavimentazione di piazza San Fedele che ha sofferto delle eccessive sollecitazioni causate dai cantieri adiacenti. L’intervento, realizzato dopo l’avvallo della Soprintendenza, ha restituito decoro e bellezza a un’area del cuore storico della città".

"Dal punto di vista della mobilità, in accordo con il parere del Municipio 1, resta possibile l’accesso dei residenti alle proprietà, dei mezzi di soccorso, di emergenza e polizia oltre che dei mezzi destinati alla manutenzione e pulizia, ai taxi per l’accesso agli alberghi e il carico e scarico delle merci tra le ore 2.00 e le ore 8.00 nelle apposite aree. Completano la riqualificazione - ha concluso palazzo Marino - la posa di rastrelliere per le biciclette e posti auto riservati a persone con disabilità.

Entusiasta l'assessore alla mobilità e ai servizi pubblici, Marco Granelli: "Avanti così - il suo commento -, Milano più bella e priorità ai pedoni e a tutta la mobilità sostenibile".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

  • Lo spettacolo della cometa Neowise, visibile a occhio nudo sopra Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento