Attualità

Giorgio Armani dona una sua opera al Wall of Dolls di Milano

L'opera, 'Non Sei Sola', è una testimonianza contro la violenza sulle donne

In occasione dei 10 anni di attività di Wall of Dolls, il Signor Giorgio Armani dona una sua opera dal titolo 'Non Sei Sola' alla Onlus, come sua testimonianza contro la violenza sulle donne.

L'opera sarà esposta sabato 22 giugno alle ore 16 durante l'inaugurazione della nuova installazione nella sede di via De Amicis 2, a Milano. Nato nel giugno 2014, durante la settimana della Moda Uomo, per sensibilizzare la città, con la partecipazione di diversi artisti, 'Wall of Dolls' è il più grande manifesto permanente al mondo, contro la violenza di genere.

Per l'occasione il muro esterno diventerà un giardino verticale coperto di nuove bambole, mentre la sede aprirà le porte rendendo accessibile la visita all'interno alle nuove opere di famosi artisti, stilisti e designers. Con Jo Squillo e la giornalista Francesca Carollo saranno presenti anche Giusy Versace, la Dj Michelle Masullo e le rappresentanti delle altre sedi di Wall Of Dolls (Brescia, Genova, Trieste, Roma e Messina).

L'evento segna un traguardo fondamentale nella storia di 'Wall Of Dolls' e rappresenta un momento importante anche per tutta la città di Milano, nella quale l'installazione ha assunto, fin dalla sua creazione nel giugno del 2014, un significato culturale e simbolico di rilievo. Il muro delle bambole, infatti, attira ogni giorno turisti e cittadini, colpiti, tra le altre cose, anche dal valore sociale che suscita l'installazione e il suo messaggio.

A 10 anni dalla sua fondazione, 'Wall Of Dolls' rinnova così non solo il suo muro ma anche la sua missione, impegnandosi a portare avanti la lotta contro ogni forma di abuso sulle donne. Lo fa, anche, prendendosi cura dei figli delle vittime di femminicidio, nella speranza di sostenere la crescita e il futuro più sereno di chi ha vissuto queste atrocità. A questo si aggiungono altre attività come conferenze e incontri nelle scuole, occasioni per sensibilizzare le giovani generazioni e per stimolare il cambiamento culturale di cui abbiamo bisogno

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giorgio Armani dona una sua opera al Wall of Dolls di Milano
MilanoToday è in caricamento