menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, tornano gli artisti di strada: via libera di Palazzo Marino dopo il lockdown

Esibizioni equiparate agli spettacoli dal vivo, consentiti dal 15 giugno. Gli artisti potranno prenotare la loro "postazione" come avveniva prima del Covid-19. Ma con regole nuove

Tornano ad esibirsi a Milano gli artisti di strada. A partire da mercoledì 24 giugno è nuovamente possibile prenotare le postazioni attraverso la piattaforma "Stradarte". Il sindaco di Milano Beppe Sala ha firmato un'ordinanza con cui si specificano regole e criteri da osservare nel rispetto delle condizioni generali di gestione dell'emergenza sanitaria da Covid-19, dopo il lockdown

Gli artisti di strada non avevano ancora conosciuto la Fase 2 né la Fase 3: fermi da quando sono stati impediti gli assembramenti in luoghi pubblici, da giorni chiedevano un ascolto da Palazzo Marino per affrontare la loro situazione. Dal 15 giugno in tutta Italia sono consentiti gli spettacoli dal vivo (all'aperto con un massimo di mille persone, al chiuso con un massimo di duecento): il Comune di Milano ha quindi chiesto alla Regione se l'arte di strada possa essere considerata alla stregua degli eventi "live" e la Regione, il 19 giugno,  ha risposto di sì.

Gli artisti, prima di esibirsi, dovranno organizzare gli spazi per evitare gli assembramenti tra il pubblico e mantenere una distanza di due metri tra sé stessi e gli spettatori. In caso di esibizioni di gruppo, gli artisti dovranno mantenersi ad un metro tra loro e usare le mascherine durante le pause. Costumi e oggetti di scena devono essere individuali e non condivisi prima dell'igienizzazione.

«Il Comune - dichiara l’assessora alle politiche giovanili Laura Galimberti - ha lavorato molto in queste settimane per garantire una ripresa graduale ma necessaria delle attività cittadine, applicando le doverose misure di sicurezza. Siamo quindi molto contenti di poter riaprire, come promesso, le prenotazioni sulla piattaforma "Stradarte" permettendo così agli artisti di tornare a esibirsi nelle strade che per troppo tempo sono rimaste vuote e silenziose».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento