Caos asili, il comune di Milano lavora sul caso, l'assessore: "Ci saranno posti per tutti i bimbi"

Lo ha detto l'assessore all'istruzione Laura Galimberti durante il consiglio comunale

Immagine repertorio

Il comune sta lavorando per risolvere il "caso asili". L'obiettivo è uno solo: evitare che i circa 3mila bimbi già in graduatoria debbano rinunciare alla scuola dell'infanzia per mancanza di posti a seguito delle nuove norme sull'emergenza coronavirus. E, secondo l'assessora all'istruzione di Palazzo Marino, Laura Galimberti, gli uffici di Piazza Scala hanno intrapreso la strada giusta per mettere una pezza al problema.

"Il lavoro prosegue ogni giorno e certamente dovrà tenere conto delle indicazioni che potranno giungere dalle nuove linee guida, annunciate già ieri dalla ministra Azzolina, ma siamo sicuri di aver intrapreso la strada giusta e in tempi brevi contiamo che tutti i bambini assegnatari potranno avere una risposta", ha spiegato Galimberti durante il consiglio comunale del 29 luglio. 

Il comune sta studiando diverse soluzioni per risolvere la questione: "In alcuni casi sarà necessario creare nuove sezioni, utilizzando locali più ampi o saloni, che non potranno più essere comuni — ha spiegato l'assessore —. Per poter accogliere tutti sarà necessario anche nuovo personale. Una manovra ampia, che mira a colmare i vuoti di organico con assunzioni a tempo indeterminato e sostituzioni e potenziamento con tempi determinati".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le giornate educative e le attività saranno "particolarmente attente e consapevoli della nuova situazione, con cura speciale dell'igiene delle mani e delle misure sanitarie" ha spiegato l’assessore. Le attività per questo si svolgeranno "soprattutto all'aperto e fantasia, con l'utilizzo di meno giocattoli ed evitando allestimenti non facilmente lavabili. Protocolli sanitari e 'patti di corresponsabilità' con le famiglie sul controllo della temperatura e della salute dei piccoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Sangue sul Sempione, schianto auto moto: morto ragazzo di 20 anni, gravissima l'amica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento