Caos asili, il comune di Milano lavora sul caso, l'assessore: "Ci saranno posti per tutti i bimbi"

Lo ha detto l'assessore all'istruzione Laura Galimberti durante il consiglio comunale

Immagine repertorio

Il comune sta lavorando per risolvere il "caso asili". L'obiettivo è uno solo: evitare che i circa 3mila bimbi già in graduatoria debbano rinunciare alla scuola dell'infanzia per mancanza di posti a seguito delle nuove norme sull'emergenza coronavirus. E, secondo l'assessora all'istruzione di Palazzo Marino, Laura Galimberti, gli uffici di Piazza Scala hanno intrapreso la strada giusta per mettere una pezza al problema.

"Il lavoro prosegue ogni giorno e certamente dovrà tenere conto delle indicazioni che potranno giungere dalle nuove linee guida, annunciate già ieri dalla ministra Azzolina, ma siamo sicuri di aver intrapreso la strada giusta e in tempi brevi contiamo che tutti i bambini assegnatari potranno avere una risposta", ha spiegato Galimberti durante il consiglio comunale del 29 luglio. 

Il comune sta studiando diverse soluzioni per risolvere la questione: "In alcuni casi sarà necessario creare nuove sezioni, utilizzando locali più ampi o saloni, che non potranno più essere comuni — ha spiegato l'assessore —. Per poter accogliere tutti sarà necessario anche nuovo personale. Una manovra ampia, che mira a colmare i vuoti di organico con assunzioni a tempo indeterminato e sostituzioni e potenziamento con tempi determinati".

Le giornate educative e le attività saranno "particolarmente attente e consapevoli della nuova situazione, con cura speciale dell'igiene delle mani e delle misure sanitarie" ha spiegato l’assessore. Le attività per questo si svolgeranno "soprattutto all'aperto e fantasia, con l'utilizzo di meno giocattoli ed evitando allestimenti non facilmente lavabili. Protocolli sanitari e 'patti di corresponsabilità' con le famiglie sul controllo della temperatura e della salute dei piccoli".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

  • Milano diventa città "smoke free": sigarette all'aperto vietate, si fuma solo in 'luoghi isolati'

Torna su
MilanoToday è in caricamento