menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Rozzano (Milano) apre l'asilo bilingue italiano e inglese

Garantita la presenza di educatori madrelingua per tutto il tempo

Un asilo nido bilingue, italiano e inglese, nell'hinterland di Milano e precisamente a Rozzano, aprirà nell'anno scolastico 2021/2022. Lo rende noto l'amministrazione comunale: «Non è mai troppo presto per insegnare una lingua straniera ai bambini ed è ormai noto che stimoli ambientali adeguati durante la primissima infanzia siano fondamentali per un apprendimento efficace che permanga anche in età adulta», si legge in una nota ufficiale. Nell'asilo sarà garantita la presenza di docenti madrelingua inglese ed educatrici per creare una vera e propria routine nell’apprendimento della lingua inglese, con il supporto anche di figure professionali come la logopedista e la psicomotricista. 

La decisione su dove attivarlo non è ancora stata presa: dipenderà dalle iscrizioni ricevute, già aperte. Mentre si sa già che nel nido di via Gardenie sarà attivato un progetto parallelo facoltativo: le famiglie, se vorranno, potranno contare sulla presenza di un docente madrelingua inglese per i bambini tra i 12 e i 36 mesi, in alcuni giorni e orari della settimana. «Il bilinguismo viene presentato in modo naturale, affinché diventi parte integrante della vita dei bambini, aiutandoli in un futuro ad acquisirne la padronanza linguistica senza faticare», si legge ancora nella nota.

Bilinguismo al nido: «Base unica e irripetibile»

«Imparare italiano e inglese nei primi anni di vita rappresenta un vantaggio sotto numerosi aspetti - dichiara il sindaco di Rozzano, Gianni Ferretti - è un investimento per il futuro dei nostri figli. L’intento del nido bilingue e del progetto inglese è offrire un primo approccio alla lingua inglese in modo naturale e divertente, gettando basi linguistiche uniche ed irrepetibili per i nostri cittadini più piccoli. Siamo molto felici di poter offrire questa opportunità a Rozzano già a partire dal prossimo anno scolastico».

«Il nostro obiettivo è consentire ai bambini in tenera età di familiarizzare con una seconda lingua e di scoprire nuove sonorità linguistiche che saranno approfondite nei seguenti anni scolastici aprendosi così ad una società sempre più multiculturale», aggiunge Maira Cacucci, assessora alla pubblica istruzione.

Il progetto di bilinguismo è realizzato da insegnanti madrelingua coadiuvate dalle educatrici dei nidi che, in quanto figure di riferimento, saranno sempre presenti per permettere ai bambini di sentirsi sicuri e di poter giocare con la nuova lingua in modo divertente. Saranno privilegiate quindi le attività ludiche, l’animazione, la lettura di libri, le rappresentazioni grafico-pittoriche e il canto che aiuta il bambino ad acquisire sempre più confidenza e fluidità nell’esprimersi nella lingua straniera.

Infine, una nota "tecnica": compatibilmente con le restrizioni anti Covid, i genitori possono visitare in presenza gli asili nido prenotando la vistia entro il 9 aprile 2021 con un'email a info@amarozzano.it. Oppure, sulla pagina Facebook di "Ama Rozzano", possono visitare le strutture in tour virtuale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento