menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Atm, quanto costa il coronavirus? Buco di 309 milioni (ma c'è una "base" di oltre 1 miliardo)

I numeri forniti dal dg di Atm, Arrigo Giana, durante una commissione in consiglio. I dati

Atm fa i conti, letteralmente, col coronavirus. Martedì pomeriggio, nel corso della commissione consiliare sulla ricognizione dello stato economico finanziario delle società partecipate del comune di Milano, Arrigo Giana - direttore generale della società di Foro Bonaparte - ha fornito i dati sui mancati ricavi che l'azienda di trasporto pubblico meneghino dovrà fronteggiare a causa della pandemia, tra lunghe settimane di lockdown che hanno svuotato i mezzi, abbonamenti da rimborsare e metro e bus riempiti soltanto in parte per rispettare i vari Dpcm. 

Giana ha spiegato che il dato "tiene conto del parziale lockdown e delle nuove restrizioni che sono avvenute nel mese di ottobre e novembre" e ha annunciato che il buco di bilancio è di 309 milioni di euro. "È una cifra molto grande e sufficientemente realistica per proiettare la situazione a fine anno", le parole del numero uno di Atm. Il direttore generale ha poi spiegato che "il 2019 si è chiuso in linea con i trend consolidati negli esercizi precedenti, ovvero con una robusta solidità economica finanziaria", quasi a voler tranquillizzare palazzo Marino. 

"Patrimonio da oltre 1 miliardo"

In particolare, Giana ha rimarcato che "il patrimonio netto di Atm rimane molto capiente e solido, dell'ordine di 1 miliardo e 200 milioni. Poi abbiamo 700 milioni di capitale sociale e 140 milioni di riserve legali, più altre tipologie di riserve". Per questo, ha sottolineato ancora, "non ravvediamo l'esigenza di eventuali ricapitalizzazioni anche a fronte di situazioni particolarmente critiche che dovessero verificarsi".

Del "buco" in Atm nei giorni scorsi aveva già parlato Marco Granelli, assessore ai trasporti del comune di Milano, che durante una commissione consiliare online aveva anticipato che per far fronte alle perdite circa 90 milioni dovrebbero essere stanziati dal Governo. A oggi il comune ha ricevuto dal fondo nazionale per il trasporto "circa 43 milioni che fanno parte del primo decreto del governo di 500 milioni che è stato ripartito dalle regioni. Questa è la prima tranche", aveva chiarito l'assessore.

Lui stesso aveva messo in luce anche che nel frattempo Palazzo Marino ha già avanzato un'ulteriore richiesta di contributi per il trasporto pubblico locale che riguarda i potenziamenti del servizio. "Abbiamo chiesto 11 milioni", aveva fatto sapere l'assessore, "cifra che speriamo ci venga corrisposta a partire dal secondo decreto del governo di 300milioni che dovranno essere ripartiti dalla regione". 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento