rotate-mobile
Attualità Lambrate

Milano, 300 giovani volontari consegnano 25mila pasti caldi ai bisognosi

Il bilancio dell'attività dell'associazione Mutuo Soccorso Milano nel corso di un anno di pandemia

Spesa agli anziani e ai malati, colletta alimentare all'uscita dei supermercati, distribuzione di beni di prima necessità e kit igienico sanitari. Queste solo alcune delle attività dell'Associazione Mutuo Soccorso Milano che nel corso dell'ultimo anno di pandemia ha anche consegnato 25mila pasti caldo ai senzatetto della città, dopo averli preparati recuperando prodotti alimentari invenduti.

Nata dall'esperienza di 300 giovani in prima linea da marzo scorso come Brigata Lena-Modotti per contrastare l'emergenza sociale aggravata dal coronavirus, l'associazione in 12 mesi è riuscita a distribuire oltre 23mila pacchi contenenti generi alimentari e beni di prima necessità e ora è impegnata anche nel sostegno scolastico.

Per partecipare a bandi italiani ed europei e incrementare la rete di collaborazioni con altre associazioni, da giugno 2020 la brigata è diventata Associazione Mutuo Soccorso Milano, avviando progetti come quello di distribuzione di computer ricondizionati ai ragazzi e alle ragazze che ne hanno bisogno per la Dad.

Oggi l'ex brigata opera prevalentemente nella zona 2 e nella zona 3 di Milano per la consegna dei pacchi con beni di prima necessità e nei quartieri di Lambrate, San Babila, Centrale e nelle adiacenze Martesana per assistere i senzatetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, 300 giovani volontari consegnano 25mila pasti caldi ai bisognosi

MilanoToday è in caricamento