Aule digitali e lauree "blockchain": la Bicocca agli "Oscar dell'istruzione" con due progetti

Diplomi di laurea certificati e al riparo dalle manomissioni e aule didattiche interconnesse. Le idee per l'istruzione del futuro in Bicocca

Una delle aule digitali della Bicocca

Aule digitali e lauree in formato blockchain. Sono i due progetti dell'Università di Milano-Bicocca in lizza per gli Oscar internazionali dell'istruzione, ovvero i "Qs - Reimagine Education Awards", che premiano gli approcci più utili e innovativi per migliorare i risultati di apprendimento degli studenti e il placement dei laureati. 

Le candidature per il 2019 sono state 1.507 da 39 diversi Paesi (numeri record). Il 15% dei progetti è stato selezionato per la fase finale di Londra che si svolgerà dall'8 al 10 dicembre. I progetti sono divisi in sedici categorie; verranno aggiunti tre riconoscimenti speciali (con 50 mila dollari Usa in finanziamenti).

E veniamo ai due progetti provenienti dalla Bicocca e selezionati per la fase finale degli Oscar. Il primo (nella categoria "e-learning") riguarda le 140 aule digitali allestite negli ultimi due anni. Aule multimediali, iperconnesse e dotate di tecnologie all’avanguardia: strumenti di presentazione e condivisione via wi-fi, proiettori laser full Hd, prese elettriche per gli apparecchi personali degli studenti, possibilità sia per gli studenti sia per i docenti di proiettare materiali da molteplici canali, strumenti di registrazione audio e video con la possibilità di mettere a disposizione degli studenti la videoregistrazione di ogni lezione, quasi in tempo reale.

In lizza invece nella categoria "best innovation in blockchain technology" è il sistema di certificazione digitale dei titoli di laurea basato su blockchain, adottato quest’anno in collaborazione con l’Università di Padova e il consorzio Cineca, per distribuire ai laureati certificazioni di laurea secondo il formato blockcerts avviato dagli M.I.T. Media Labs.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I certificati di laurea blockcerts sono facilmente portabili e totalmente sicuri, al riparo da qualsiasi falsificazione e manomissione. La loro validità può essere verificata da chiunque in ogni parte del mondo, senza la mediazione degli uffici dell’università. I laureati possono garantire l’autenticità e l’integrità del loro titolo di laurea a potenziali datori di lavoro e ad altre istituzioni in tutto il mondo, e non saranno mai più tenuti a spendere tempo e denaro per ottenere duplicati. Per le istituzioni accademiche, aziende e datori di lavoro diventa più facile e immediato verificarne la validità, con notevole risparmio di tempo e lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid coronavirus Milano e Lombardia: nuovo record assoluto, +2.419 casi

  • Covid, la Lombardia inasprirà le regole: stop a sport amatoriale, bar chiusi alle 21

  • Covid, le regole in Lombardia dal 17 ottobre: locali chiusi alle 24, stop allo sport di contatto

  • Milano, lunedì in centro arriva il laboratorio mobile: test gratis per il coronavirus (e per l'epatite C)

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

  • Milano, dramma in metropolitana: uomo si accascia e muore sulla 'gialla'. Treni fermi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento