rotate-mobile
Il caso

Il quartiere di social housing dove i canoni sono aumentati tantissimo

L'impennata dovuta all'adeguamento con l'indice Istat dei costi di costruzione: come è noto, le materie prime hanno visto un notevole aumento negli ultimi tempi

Impennata degli affitti in social housing nel quartiere Merezzate di Milano, gestito da Redo sgr. Secondo quanto viene riportato, gli inquilini avrebbero ricevuto un aumento fino a 3mila euro all'anno. Tutto per una clausola della convenzione firmata nel lontano 2015 tra il Comune di Milano e la cordata d'imprese e cooperative che poi hanno ceduto il quartiere a Redo. Con la clausola si prevedeva l'adeguamento biennale del canone di locazione, legato all'indice del costo di costruzione.

Un indice influenzato dal costo delle materie prime, che si è alzato tantissimo negli ultimi tempi per varie ragioni, tra cui l'aumento della richiesta dovuto al superbonus 110%. Questo si è trasformato in un salasso inatteso per gli inquilini del social housing: si parla di aumenti anche del 18%. Gli abitanti del quartiere hanno già informato le autorità e alcuni di loro hanno bloccato il pagamento.

Da quel che è emerso, il Municipio 4, col presidente Stefano Bianco, avrebbe già contattato Palazzo Marino e Redo per avere un chiarimento e chiedere intanto un congelamento dei pagamenti. Merezzate è un intervento di 50mila metri quadrati, di cui 13.700 in canone convenzionato e 4.700 in canone sociale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il quartiere di social housing dove i canoni sono aumentati tantissimo

MilanoToday è in caricamento