rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
L'inflazione

Cos'ha detto il sindaco Sala sull'aumento del biglietto Atm

Se l'aumento dei biglietti si materializzasse sarebbe il secondo rincaro in pochi anni

Biglietto Atm (per metro, bus e tram) più caro? No. Almeno per tutto il 2022. È congelato per quest'anno l'aumento del biglietto dei mezzi pubblici a Milano, che doveva scattare per adeguamento Istat. E se ne riparlerà nel 2023 come ha spiegato il sindaco, Giuseppe Sala, a margine di un convegno a Palazzo Reale.

"È congelato per il momento - ha spiegato -, penso non lo faremo per quest'anno". Ai giornalisti che gli hanno chiesto se a causa del caro energia c'è un pericolo di stop per i mezzi pubblici di Milano, come ha spiegato il sindaco di Torino, Sala ha risposto: "No, Atm per il momento non mi ha paventato una possibilità del genere poi nessuno sa la situazione, ma al momento non vedo questo tipo di pericolo". 

Venerdì 26 agosto il consiglio di amministrazione dell'agenzia del trasporto pubblico del bacino della città metropolitana di Milano (l'ente che si occupa delle società del Tpl) aveva espresso parare negativo all'aumento. I fondi per far fronte all'adeguamento Istat non saranno recuperati alzano le tariffe. Per ora l'aumento è stato scongiurato ma non è chiaro cosa succederà in futuro.

L'agenzia deve rispettare la normativa regionale che impone alle società dei trasporti - compresa Atm - di adeguare i prezzi all'inflazione. C'è una seconda strada: le società possono decidere di non aumentare il prezzo del biglietto ma devono trovare una adeguata copertura finanziaria. Il comune di Milano in questo caso parrebbe sia intenzionato a chiedere aiuto al governo o alla regione.

Se l'aumento dei biglietti si materializzasse sarebbe il secondo rincaro in pochi anni. L'ultimo, avvenuto nel 2019, aveva portato i ticket da 1,5 a 2 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cos'ha detto il sindaco Sala sull'aumento del biglietto Atm

MilanoToday è in caricamento