rotate-mobile
Attualità

A2A blocca il prezzo del teleriscaldamento, risparmio di 50 euro a famiglia

L'annuncio della società. L'eventuale aumento sarà determinato da quello del gas

Invariati i prezzi dell'energia anche nel quarto trimestre. Lo ha stabilito A2A, riferendo di avere bloccato la componente del prezzo del teleriscaldamento legata al Pun (Prezzo unico nazionale), fissata a 200,721 euro per megawattora. Un valore, questo, 'congelato' dall'inizio dell'anno. Il prezzo che sarebbe incorporato nella formula, considerato l'andamento di giugno, luglio e agosto, sarebbe invece di 368 euro per megawattora.

Secondo A2A, questa iniziativa offrirà un risparmio medio di circa 50 euro per famiglia nell'ultimo trimestre dell'anno. Il rialzo (inevitabile) sarà dovuto quindi solo all'incremento d'acquisto del gas naturale. Un fattore non governabile dall'azienda. Ma, visto che A2A è impegnata a diversificare le fonti di produzione del calore, l'aumento del prezzo del gas "riguarderà - scrive una nota della società - meno della metà dell'indice che forma quello del teleriscaldamento".

Considerando le varie misure introdotte dalla soceità a favore dei propri clienti da marzo 2022, il taglio agli aumenti delle bollette si porta a 12 milioni e mezzo di euro, il che consente di mantenere competitivo il teleriscaldamento rispetto al servizio di 'maggior tutela', che ha subìto forti rincari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2A blocca il prezzo del teleriscaldamento, risparmio di 50 euro a famiglia

MilanoToday è in caricamento