Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità

Mille posti per senzatetto tutto l'anno: il piano del Comune di Milano

L'obiettivo è arrivare a "zero homeless". In campo oltre 5 milioni di euro

Repertorio

Cinque milioni e 300 mila euro per i servizi dedicati ai senza dimora: li stanzia il Comune di Milano, triplicando i fondi dal 2011, con l'obiettivo dichiarato di arrivare a zero homeless in città, superando la logica emergenziale e attivando un sistema permanente di servizi per le persone. 

La spesa si riferisce al biennio ottobre 2019 - dicembre 2021. Il Comune, ogni giorno, metterà a disposizione più di mille posti nelle strutture milanesi, salvo il "piano freddo" nei mesi più rigidi quando i posti continueranno ad essere 2.700.

Dei mille posti che diventeranno "ordinari", 100 saranno garantiti con soluzioni di microcomunità e case. Destinatari in particolare quelli che vivono da molto tempo in strada, e che si cercherà di "accompagnare" al reinserimento lavorativo con la guida di un tutor. 350 posti saranno invece ricavati in strutture residenziali più grandi con servizi socio-assistenziali. In tutto quindi 450 posti oggetto della delibera d'indirizzo, a cui si aggiungono (non nella spesa indicata ora) 500 posti in Casa Jannacci (ex dormitorio di viale Ortles), 40 posti letto per la degenza di homeless dimessi da ospedali e pronto soccorso, 10 posti per l'emergenza. 

«Dal 2011, quando il dormitorio di viale Ortles rappresentava l’unica unità di offerta residenziale permanente, a oggi il sistema di accoglienza dei senza fissa dimora si è consolidato e ha più che triplicato i posti a disposizione, oltre alla qualità dell’accoglienza. Per la gestione di questa attività vengono messi a disposizione circa 4 milioni di euro all’anno. Proseguiremo in questa direzione, con l’obiettivo che a Milano nessuno sia più costretto a vivere in strada», dichiara Gabriele Rabaiotti, assessore alla casa e alle politiche sociali.

Non solo casa: i servizi per i senzatetto

Alle soluzioni alloggiative, si aggiungono diversi servizi dedicati agli homeless: dal 2018 è attivo 24 ore su 24 il numero unico (0288447646) a cui i cittadini possono telefonare per segnalare per persone senza dimora in condizioni di fragilità. Il servizio prevede l’attivazione di unità mobili che raggiungono sul posto la persona e la gestione dei 10 posti letto notturni riservati a chi accetta un posto per la notte. Il Comune è inoltre convenzionato con 10 centri diurni attrezzati affinché chi non ha una casa possa avere un posto dove usufruire dei servizi igienici, delle docce e mangiare. È attivo inoltre in via Sammartini 120 il centro aiuto della Stazione Centrale che, oltre a ricevere le richieste di assistenza e a smistare le persone nei centri dove c’è posto, offre anche diversi altri servizi specifici. Data la strategicità del Casc, è previsto il potenziamento dell’equipe con l’inserimento di nuove figure professionali che seguiranno i senzatetto nei percorsi di autonomia.

Infine sono attivi in città 5 sportelli per la cosiddetta "residenza fittizia" che si occupano di garantire a chi vive per strada il diritto alla residenza anagrafica che è indispensabile per richiedere la carta di identità o accedere al servizio sanitario nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mille posti per senzatetto tutto l'anno: il piano del Comune di Milano

MilanoToday è in caricamento