Attualità

Milano, il Comune mette a bando 5 immobili per attività con fini sociali: come partecipare

Le proposte verranno valutate con un massimo di 100 punti: 70 assegnati sulla base del progetto, della sostenibilità e dell’esperienza dei proponenti e 30 per l’offerta economica

Repertorio

Prosegue il piano di valorizzazione economica degli immobili di proprietà comunale, con un’attenzione particolare alla destinazione d’uso di tipo sociale.
Sono state approvate le linee di indirizzo per la concessione in uso a titolo oneroso di cinque immobili in carico alla Direzione politiche s'ociali che verranno messi a bando nelle prossime settimane. All’avviso pubblico potranno rispondere i soggetti del Terzo Settore, anche in forma di raggruppamento temporaneo, che dimostreranno di avere esperienza nella gestione di progetti sociali.

Le proposte progettuali verranno valutate con un massimo di 100 punti: massimo 70 assegnati sulla base della qualità progetto, della sostenibilità e dell’esperienza dei proponenti e massimo 30 per l’offerta economica. L’assegnazione ad associazioni senza scopo di lucro comporterà un canone ridotto del 70%.

“Prosegue – dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Pierfrancesco Majorino - l’azione dell’amministrazione volta a dare in gestione gli spazi di proprietà del Comune perseguendo un doppio obiettivo: diffondere spazi di socialità e incontro per i cittadini e mantenere accese le luci nei quartieri, evitando il rischio di creare nuovi vuoti urbani in città”.

Ecco gli immobili che verranno messi a bando

Una struttura di 113 metri quadrati distribuiti su due piani in via Carlo Amoretti 12. L’immobile sarà libero dal 2019 e ha bisogno di un intervento di adeguamento dell’impianto elettrico per una spesa di circa 5.000 euro.  La concessione avrà una durata di sei anni e la base d’asta ammonta a 3.955 euro di canone annuo.

Un capannone di 395 metri quadrati con 135 metri quadrati di cortile in via Anselmo da Baggio 50/A che ha bisogno di interventi di ripristino per una spesa stimata in circa 110.000 euro. La concessione durerà 9 anni e la base d’asta ammonta a 7.950 euro di canone annuo. 

Uno spazio di 75 metri quadrati al piano rialzato di via Anselmo da Baggio 50/A. L’area è occupata fino al 31 dicembre da un’associazione e necessita di interventi di adeguamento per circa 12.000 euro. La concessione durerà 6 anni e la base d’asta ammonta a 1.875 euro di canone annuo. 

Uno spazio di 70 metri quadrati al primo piano di uno stabile in via Marcello Pucci 3. L’area è attualmente libera ma ha bisogno di interventi di adeguamento per circa 42.000 euro. La concessione durerà 6 anni e la base d’asta ammonta a 3.150 euro di canone annuo. 

Uno spazio di 386 metri quadrati al piano terra di uno stabile in via Marcello Pucci 3. L’area è attualmente libera, ma ha bisogno di interventi di riqualificazione per una spesa complessiva di circa 270.000 euro. La concessione durerà 9 anni e la base d’asta ammonta a 17.370 euro di canone annuo.   
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, il Comune mette a bando 5 immobili per attività con fini sociali: come partecipare

MilanoToday è in caricamento