Attualità Conca Fallata / Via della Chiesa Rossa

No green pass vandalizzano con svastiche biblioteca di Milano Chiesa Rossa

"Vergognoso l' accostamento, comparso nelle scritte, tra green pass, Shoah e regime nazista", commenta Anpi Milano

Manifestazione a Milano

Dopo le manifestazioni in centro a Milano in cui l'imposizione della certificazione verde era stata paragonata al nazismo, il popolo dei no green pass questa volta dà sfogo al folle paragone imbrattando con delle svastiche la sede della biblioteca Chiesa Rossa di piazza Abbiategrasso.

"Denunciamo con fermezza la gravità di quanto accaduto e il vergognoso accostamento, comparso nelle scritte, tra green pass, Shoah e regime nazista - è il commento del presidente di Anpi Milano, Roberto Cenati -. È stato deturpato anche il murale dedicato a Franco Bomprezzi, attivista per i diritti delle persone con disabilità. Quanto sta avvenendo rappresenta un ignobile oltraggio ai principi su cui si fonda la nostra democrazia, sanciti dalla Costituzione Repubblicana. Chiediamo alle pubbliche autorità di fare il possibile per individuare gli autori di questo ignobile atto".

Nella notte tra martedì 3 e mercoledì 4 agosto ad essere vandalizzato è stato il murale della biblioteca intitolato Giardino dei Giusti, firmato dall'artista Ratzo e dedicato a personalità milanesi che hanno spiccato per il loro impegno civile. Nei giorni scorsi a indignarsi per il paragone che i no green pass avevano fatto tra i non vaccinati e gli ebrei durante il nazismo era stata anche la sopravvissuta al campo di sterminio di Auschwitz e senatrice a vita Liliana Segre, definendolo il risultato di un misto tra cattivo gusto e ignoranza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No green pass vandalizzano con svastiche biblioteca di Milano Chiesa Rossa

MilanoToday è in caricamento