rotate-mobile
Disagi agli sportelli

Blackout al Comune di Milano, cosa succede?

Così Palazzo Marino sta gestendo il disservizio per imprese e cittadini

'Buio' e disservizi. Da domenica 23 luglio un blackout sta provocando non pochi disagi per i cittadini, le cittadine e le imprese milanesi che dovevano usufruire dei servizi di sportello del Comune. Per compensare i mancati appuntamenti, Palazzo Marino ha annunciato che per gli utenti sarà possibile riprogrammare la data degli incontri, senza nessun ritardo ulteriore. Sono in corso da domenica gli interventi di ripristino dei sistemi informativi.

"A causa di un'interruzione del funzionamento del Centro Elaborazione Dati del Comune di Milano, dovuto a problemi di alimentazione elettrica, i principali servizi di sportello verso i cittadini, le cittadine e le imprese oggi non potranno essere erogati", ha comunicato l'amministrazione in una nota. "Pertanto - prosegue - gli appuntamenti già calendarizzati nelle diverse sedi anagrafiche sono in via di annullamento e saranno riprogrammati senza tempi di attesa: a tal fine i cittadini e le cittadine riceveranno una mail con link diretto ad un'agenda di recupero per riprenotarsi".

Quali sportelli sono aperti nonostante il blackout?

In attesa della loro completa riattivazione, ci sono alcuni sportelli comunque aperti al pubblico: per il ritiro delle carte d'identità in giacenza e delle certificazioni storiche. È possibile recarsi nelle sedi anagrafiche anche per i giuramenti di cittadinanza, il protocollo atti e la Tari. Il sistema di gestione delle pratiche funebri è funzionante. Lo 02.02.02 è attivo e pronto a fornire informazioni e assistenza. 

Inoltre, negli aeroporti di Malpensa o Orio al Serio sono sempre presenti gli uffici della polizia di Stato per il rilascio di carte d'identità in caso di furto o smarrimento. Le aperture al pubblico sono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 15 e il sabato mattina dalle 8 alle 12. "Il sito del Comune di Milano è operativo e consultabile per la parte informativa e di modulistica; si segnala però che in caso di pratiche online potrebbero esserci malfunzionamenti", avverte l'amministrazione nella nota.  

Le critiche del centrodestra

Tra i primi a criticare apertamente il Comune è Riccardo De Corato, ex vicesindaco delle giunte di centrodestra: "Mi sembra assurdo che un Comune come quello di Milano, uno dei più importanti d'Italia per l'utenza che serve, non sappia che in questo particolare periodo dell'anno dove i condizionatori sono sempre accesi e il consumo elettrico è 'alle stelle', non possano capitare disagi come quelli avvenuti domenica e che lunedì, puntualmente, stanno penalizzando cittadini e imprese milanesi. Possibile che Palazzo Marino non sia dotato di gruppi di continuità elettrica che permettano di sopperire a questi imprevisti?". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blackout al Comune di Milano, cosa succede?

MilanoToday è in caricamento