menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La bomba con 134 chili di Tnt da bonificare: maxi evacuazione e mezzi fermi (anche gli aerei a Linate)

L'intervento il 2 maggio a Segrate. Evacuate 431 persone, stop ai mezzi, ai treni e agli aerei

Palazzi vuoti, mezzi fermi, aree verdi chiuse. Una città praticamente immobile, quasi col fiato sospeso. Due maggio sarà una giornata decisamente particolare per Segrate, dove gli uomini del "10° Reggimento Genio Guastatori di Cremona" dovranno bonificare un ordine bellico ritrovato nei giorni scorsi nello scalo merci Milano-Smistamento nei pressi dell’area di ferrovie dello stato denominata “Terminal Italia”, in Via Rivoltana,. 

Si tratta - si legge in una nota della prefettura di Milano - di "una bomba d’aereo da 500 libbre Mc, di fabbricazione inglese, modello MK IV, residuato bellico risalente all’ultimo conflitto mondiale, con due spolette armate, posizionata in una buca a circa 2 metri di profondità, lunga 94,5 cm, con diametro di 32,8 cm e del peso di 226 kg, contenente 105 kg di esplosivo Torpex, pari a 134,4 kg di Tnt".

I militari, che hanno già allestito la "camera di espansione" attorno all'ordigno, provvederanno a rimuovere i dispositivi di innesco sul posto e poi trasporteranno la bomba tra via Buozzi e via Gaber, sempre a Segrate, dove sarà fatta brillare. 

La maxi evacuazione a Segrate per la bomba

Per svolgere tutte le operazioni in sicurezza saranno evacuati tutti i palazzo nel raggio di 447 metri, con - spiegano da corso Monforte - "conseguente blocco della circolazione stradale, ferroviaria e aerea ed interdizione delle aree verdi", sottolineando che comunque il centro vaccinale di Novegro resterà aperto e attivo. 

Quindi, dall'inizio alla fine delle operazioni, niente mezzi Atm nella zona, niente treni e niente aerei a Linate. 

"L’evacuazione della popolazione all’interno della zona di sicurezza avrà inizio alle ore 7 e sarà completata entro le ore 9", chiariscono dalla Prefettura, parlando di 431 persone da "allontanare". Le famiglie saranno ospitate nell'istituto Comprensivo Statale Rosanna Galbusera di Segrate, nel l Parco Idroscalo, "chiuso al pubblico e reso accessibile ai residenti evacuati", nel Novotel di via Mecenate a Milano e nel Best Western Air Hotel di via Baracca a Segrate.

Sono anche state individuate "soluzioni alternative per la collocazione di eventuali soggetti positivi al covid o in quarantena - evidenziato dalla Prefettura -, per i quali le operazioni di evacuazione verranno assicurate a partire dalla sera precedente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento