rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Attualità Duomo / Via Papa Gregorio XIV

Cosa sta succedendo al liceo Brera di Milano

Al liceo artistico l'occupazione più movimentata degli ultimi mesi. I ragazzi: "Studenti chiusi nel cortile"

L'istituto "serrato", con tanto di catene e lucchetti. E un muro contro muro che sembra destinato a continuare. Sono giorni decisamente movimentati al liceo artistico Brera di Milano, teatro da lunedì di un tentativo di occupazione che va avanti tra scambi di accuse e interventi delle forze dell'ordine. 

La miccia si è accesa lunedì, quando ragazze e ragazzi avrebbero voluto far partire una cogestione nell'istituto - il 18esimo occupato a Milano - per denunciare gli ormai soliti problemi, dagli effetti della pandemia sulla scuola fino ai danni della didattica a distanza per gli alunni passando per le critiche al sistema dell'alternanza scuola lavoro. Già quel giorno, però, il blitz era riuscito a metà perché - avevano denunciato dal collettivo collettivo autonomo Brerapg - il personale scolastico aveva sbarrato gli ingressi e alcuni dei manifestanti erano stati trattenuti all'interno. Nelle fasi più concitate, il vicepreside del Brera si era anche procurato una ferita sbattendo contro una porta ed era stato necessario il trasporto in ospedale. 

Nella giornata di martedì, al mattino e alla sera, le scene si sono ripetute praticamente identiche. E le accuse anche. Sembra infatti, sempre stando a quanto raccontato dal collettivo, che circa 60 ragazzi siano rimasti in cortile al freddo e al buio perché la preside avrebbe deciso di non concedere loro la palestra per l'occupazione. "La preside minaccia di denuncia gli studenti e chiama la polizia a cui consegnare le chiavi della scuola", hanno scritto sui social i giovani del comitato, che sono rimasti in presidio fuori dal liceo di via Papa Gregorio XIV. E ancora: "Al Brera la presidenza ha chiuso gli studenti all'interno del cortile, senza far passare chi in solidarietà vuole portare cibo, coperte, assorbenti e altri beni necessari", hanno spiegato dall'unione degli studenti. 

"Domani - hanno proseguito - le lezioni continueranno ad essere bloccate non dagli occupanti, ma dalla presidenza stessa che ha organizzato la serrata dell'istituto con catene ad ogni porta per non far entrare altri studenti nell'occupazione. Questa - hanno concluso i ragazzi - è repressione del diritto di protestare e di frequentare la scuola per gli studenti iscritti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cosa sta succedendo al liceo Brera di Milano

MilanoToday è in caricamento