menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un Sos nei panini: Burgez fa guerrilla marketing dicendo che non paga i dipendenti

L'iniziativa pubblicitaria dell'irriverente catena di fast food milanese. Tutti i dettagli

Una vera e propria richiesta d'aiuto. Un sos lasciato tra panini e patatine fritte che ha fatto preoccupare molti. Anche se alla fine la realtà era decisamente diversa e, per fortuna, meno tragica. Ennesima azione di guerrilla marketing di Burgez, la catena milanese di fast food che nelle scorse ore ha pensato bene di inserire all'interno delle proprie consegne un bigliettino scritto da una finta lavoratrice sfruttata. 

"Aiutami! Sono una cassiera di Burgez, non mi stanno pagando da tre mesi. Fallo sapere a tutti per favore!!!" si leggeva sul foglio che tantissimi clienti hanno trovato all'interno dei propri sacchetti. Sui social, tra stories Instagram e post Facebook, l'immagine è diventata immediatamente virale e in tanti - e in fondo lo scopo era proprio quello - hanno parlato per ore del fast food. 

Alla fine, Burgez - chiaramente sui social - ha "confessato". "In ogni sacchetto abbiamo infilato questo volantino. Secondo voi in quanti ci cascano?", hanno scritto dal fast food in un post con l'immagine del bigliettino. In molti hanno riso e scherzato, ma qualcuno non ha apprezzato l'iniziativa, ricordando che a causa dell'epidemia di coronavirus il momento è decisamente particolare per i lavoratori e che non è forse il periodo più adatto per ironizzare sul precariato. 

Non è la prima volta, tra l'altro, che Burgez - sempre volutamente provocatorio e "politicamente scorretto" - finisce nelle polemiche. A marzo del 2019, i fast food della catena avevano regalato, per la festa della donna, delle magliette con le istruzioni per "il vero doggy style". Anche in quel caso, erano scoppiate le polemiche e alla fine dai social era sparito ogni riferimento. 

Foto - Il bigliettino inserito nei sacchetti

pubblicita? burgez panini dipendneti-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento