Inquinamento a Milano, il Comune vuole bandire le caldaie a gasolio entro il 2022

Approvato martedì dal Consiglio comunale l'emendamento del Pd al Regolamento per la qualità dell'aria

Repertorio

Stop alle caldaie a gasolio e biomassa per il riscaldamento degli edifici privati a Milano. È l'obiettivo del Consiglio comunale che martedì ha approvato l'emendamento del Partito democratico al Regolamento per la qualità dell'aria, in discussione in questi giorni, che anticipa la messa al bando.

In precedenza era stato stabilito che i condomini dovessero mettere in regola le caldaie entro il 2023, ma il divieto per le caldaie a gasolio e biomassa è stato anticipato al 1° ottobre 2022. Nel corso delle prossime sedute proseguirà il dibattito sugli emendamenti al Regolamento per la qualità dell'aria fino all'approvazione.

Sempre nell'ottica di avere una città sempre più green, lunedì l'assessore alla Mobilità del comune di Milano, Marco Granelli aveva annunciato l'installazione di 1.500 colonnine di ricarica elettrica per le automobili in città entro la fine del 2021. Il Piano Aria e Clima, documento di visione strategica per l’adeguamento della città di Milano, prevede il raggiungimento, nell'arco del periodo 2021 - 2050, dell’azzeramento delle emissioni di carbonio e dei gas clima alteranti, contribuendo a contenere l'aumento della temperatura locale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Vitamina D, che cosa mangiare per farne il pieno

  • Milano, festa al parchetto con gli amici: mix di alcol e droga, ragazzina 16enne in coma

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

Torna su
MilanoToday è in caricamento