rotate-mobile
Giovedì, 8 Giugno 2023
La situazione

A Milano boom di malori per il grande caldo: telefoni del 118 roventi

La centrale operativa del 118 di Milano si trova a gestire fino a 2mila chiamate al giorno, nello stesso periodo del 2019 erano massimo 1.700

Il grande caldo non molla la presa su Milano. Le temperature all'ombra della Madonnina sono da bollino rosso e oltre alle massime stanno salendo anche le chiamate al soccorso sanitario proprio per problemi innescati dalla forte ondata di calore.

Le telefonate al numero unico di emergenza sono aumentate nonostante la città sia semi-deserta: in questi giorni, infatti, sono iniziate le prime settimane di vacanze estive e le strade della metropoli sono sempre più deserte. "Mediamente in questo periodo tra il 2019 e il 2021 la centrale operativa di Milano (competente anche per Monza e Brianza, ndr) gestiva tra le 1.500 e le 1.700 chiamate al giorno, da un mese a questa parte i numeri hanno avuto un'impennata e ci attestiamo tra le 1.700 e le 2mila chiamate al giorno - ha spiegato a MilanoToday Giacomo Colzani, responsabile operativo della Soreu metropolitana -. Ovviamente ad ogni chiamata non corrisponde un'uscita di un'ambulanza né un trasporto in ospedale, ma c'è oggettivamente un carico di lavoro molto più elevato".

Tutta colpa dell'ondata di calore. "Il fattore climatico può influire sul numero di chiamate - ha puntualizzato Colzani -. A chiedere aiuto è la fascia più fragile della popolazione, come persone anziane o che soffrono di patologie cardiache. Il grande caldo, infatti, acuisce le condizioni croniche".

Più chiamate ma anche più trasporti in ospedale, tanto che - come affermato dall'agenzia regionale di emergenza urgenza a MilanoToday - si stanno verificando diversi problemi di sovraffollamento in diversi pronto soccorso tra Milano e hinterland.

Continua il grande caldo: cosa succederà nei prossimi giorni

L'ondata di calore, comunque, non è ancora finita: l'anticiclone africano sta raggiungendo la sua massima espansione sul Mediterraneo centrale proprio in queste ore e nei prossimi giorni determinerà giornate roventi, specialmente in pianura Padana.

"Il picco del caldo è atteso tra venerdì e sabato al Centro-Nord, mentre domenica proseguirà al Sud, quando sulle regioni settentrionali e su parte di quelle centrali si comincerà a perdere qualche grado - ha spiegato Lorenzo Bardellino, meteorologo di 3Bmeteo -. È atteso infatti il passaggio di alcuni temporali più organizzati nel corso di sabato sull'arco alpino, innescati da una blanda onda depressionaria di origine atlantica, sospinta da aria relativamente più fresca che favorirà un certo ridimensionamento delle temperature fin verso il centro Italia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano boom di malori per il grande caldo: telefoni del 118 roventi

MilanoToday è in caricamento