Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

Ecco il calendario e l'agenda dei carabinieri: ricavato devoluto in beneficenza a Genova

Presentati giovedì mattina il calendario e l'agenda dei carabinieri. Ecco tutti i dettagli

Un'opera per rendere omaggio all'Italia. Un modo per ricordare la storia. Giovedì mattina, i carabinieri hanno presentato il proprio Calendario storico e la propria agenda storica. 

Pubblicato per la prima volta nel 1928 e sospeso soltanto gli anni della Guerra, il calendario è ormai un vero e proprio oggetto di culto, con una tiratura di un milione e mezzo di copie. Questa edizione è stata pensata per la ricorrenza dei 40 anni dell’inserimento del primo sito italiano nel Patrimonio mondiale dell’Umanità - le incisioni rupestri della Val Camonica - e, parallelamente dei 50 anni dalla nascita dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.
 
Carabinieri che, ha spiegato il comandante provinciale, colonnello Luca De Marchis, sono l'unico corpo tra le forze dell'ordine ad avere i “caschi blu della cultura”: un reparto dedicato esclusivamente alla salvaguardia delle opere d'arte e destinato all'Onu. 

Le pagine del calendario presentano una carrellata dei siti italiani tutelati dall’Unesco che si fondono con il volto di un uomo dell'Arma. 

L’Agenda Storica è invece incentrata sul tema "I Carabinieri nella letteratura" e propone una serie di romanzi dedicati ai carabinieri nel corso dei due secoli della loro storia.

Gli stessi militari hanno poi presentato altre due opere editoriali: il calendarietto da tavolo, dedicato alla Via Francigena e alle riserve naturali protette dai carabinieri forestali, e il Planning da tavolo, che tratta le città italiane capitali europee della cultura. 

Il ricavato del calendarietto sarà devoluto all’opera nazionale assistenza orfani militari arma carabinieri e quello del planning all’ospedale pediatrico “Gaslini” di Genova.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco il calendario e l'agenda dei carabinieri: ricavato devoluto in beneficenza a Genova

MilanoToday è in caricamento